Quantcast
facebook rss

Ascoli Calcio, la “famiglia”
continua ad allargarsi

SERIE B - L'imprenditore ascolano Mariano Morosini, grande tifoso e anche ex calciatore, sempre più vicino ai colori bianconeri
...

 

Mariano Morosini, proprietario di “Gestione Servizi srl”, dallo scorso anno al fianco dell’Ascoli Calcio col marchio “Pulitissima”, raddoppia l’impegno nei confronti del club bianconero e nella stagione che va ad iniziare sarà presente anche “Therma”, azienda che opera nel settore delle impermeabilizzazioni.

I tifosi bianconeri pronti a tornare al “Del Duca”

«Mi piacerebbe che i piccoli e medi imprenditori locali dessero il proprio contributo alla squadra del territorio – dice Morosini, ascolano di 51 anni, ex calciatore – basta guardare a San Benedetto dove, in questo periodo di difficoltà della squadra, le aziende locali hanno fatto quadrato per cercare di risollevare la situazione. Noi abbiamo la fortuna di avere l’Ascoli in Serie B,  categoria più difficile da mantenere che conquistare».

Morosini, che di calcio se ne intende, parla anche della squadra. «Ho visto l’amichevole col Napoli e la partita di Coppa con l’Udinese. L’Ascoli non ha affatto sfigurato anche se mancava qualche titolare. Forse arriverà un attaccante fisico da affiancare a Dionisi ma mi rendo conto che i nomi che sono usciti come Galabinov, Di Carmine e Stepinski, che potrebbero fare la differenza, non è facile averli».

«Se qualche calciatore bianconero punto? Sono troppo scaramantico, sono stato calciatore, sono un gran tifoso bianconero e per questo vivo le partite con trasporto, spesso non riesco neanche a finire di vederle. Domenica col Cosenza sarà importante partire col piede giusto».

Massimo Pulcinelli

Sul patron Pulcinelli: «Ci siamo visti di recente in Sardegna, inevitabilmente abbiamo parlato di calcio, lo ammiro molto, è sempre molto ottimista e genera entusiasmo. Mi auguro che la squadra ottenga subito risultati importanti e faccia quel salto di qualità che lo farebbe innamorare ancor più dell’Ascoli facendogli lasciare alle spalle quel periodo di comprensibile disinnamoramento che ebbe l’anno scorso quando all’inizio i risultati non arrivavano».

La conclusione di Morosini è sui tifosi: «Penso sia già un grande risultato poter rivedere il 50% di pubblico allo stadio. L’augurio è che per questa stagione possa restare al 50% perchè l’emergenza covid purtroppo non è ancora superata».

 

Ascoli Calcio, la famiglia si allarga con “Isopam Industries”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X