Quantcast
facebook rss

Non si sono vaccinati:
l’Area Vasta sospende 9 dipendenti

ASCOLI - Il provvedimento ufficiale firmato dal direttore Cesare Milani per gli operatori che hanno rifiutato di sottoporsi all'iniezione anti Coronavirus. Stando così le cose, resteranno senza stipendio fino al 31 dicembre
...

Ora è ufficiale: è arrivata la sospensione per 9 dipendenti dell’Area Vasta 5 che non si sono sottoposti al vaccino anti Covid.

Cesare Milani

La determina firmata dal direttore Cesare Milani è arrivata oggi, venerdì 24 settembre, a sancire quanto era nell’aria da giorni. E ad applicare quanto stabilito dalla norma per gli operatori sanitari.

Nel provvedimento c’è scritto chiaro: «Si dispone la sospensione dal servizio, senza retribuzione, dalla data di notifica del presente atto, e fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre».

Ovviamente la data del 31 dicembre consegue dal fatto che, a meno di possibili proroghe, lo stato di emergenza sanitaria andrebbe a terminare proprio a fine anno.

Altra specifica importante contenuta nel documento: «Il datore di lavoro adibisce il lavoratore, ove possibile, a mansioni, anche inferiori, diverse da quelle indicate, con il trattamento corrispondente alle mansioni esercitate, e che, comunque, non implicano rischi di diffusione del contagio. Quando l’assegnazione a mansioni diverse non è possibile, non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato».

Quindi, non essendo stato possibile ricollocare in maniera congrua i dipendenti, essi resteranno senza stipendio fino alla scadenza del 31 dicembre.

Lu. Ca. 

Operatori sanitari non vaccinati: in arrivo nuove sospensioni per infermieri di Area Vasta 5




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X