Quantcast
facebook rss

Il sindacato di Polizia
incontra il ministro Lamorgese

CONFRONTO lungamente atteso e forse tardivo. Green pass e tamponi: possibilità di realizzare convenzioni per agevolare il personale. Taser e bodycam in dirittura d'arrivo
...

 

L’agognato incontro tra le organizzazioni sindacali di Polizia e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese finalmente c’è stato. E’ avvenuto a Roma ed esprime soddisfazione anche il segretario provinciale di Ascoli del Sap, Massimiliano d’Eramo, sindacato che nel Piceno rappresenta numerosi uomini e donne della Polizia.

Il ministro Lamorgese

Questa la nota del segretario generale del Sap, Stefano Paoloni: «Un confronto richiesto da tempo e giunto tardivamente, poiché nel tempo sono molte le necessità che riguardavano la sicurezza del Paese e le donne e gli uomini della Polizia di Stato che fino ad oggi erano orfani di un raffronto politico. Un confronto necessario e imprescindibilmente legato ad un eventuale intervento normativo. Stiamo affrontando un momento molto difficile per la sicurezza ed è necessario che gli uomini del comparto siano messi nelle condizioni di poter svolgere al meglio la loro funzione. Riguardo al green pass non è stata accolta la richiesta di poter effettuare i test presso in nostri uffici sanitari onde evitare di essere impossibilitati di farlo presso farmacie e/o strutture attrezzate. Il tutto per evitare di essere impediti a prendere servizio. L’unica apertura è stata rivolta alla possibilità di realizzare convenzioni per agevolare il personale. Al Ministro abbiamo posto anche la questione delle continue manifestazioni nelle piazze che stanno creando numerose difficoltà e ci costringono a gestire il dissenso che la politica non ha avuto la capacità di affrontare. Molto delicati sono gli eventi che ci aspettano nei prossimi giorni e riguardo ai quali sarà necessaria la massima attenzione. Per quanto concerne le dotazioni agli agenti è stato rappresentato che a breve dovrebbero essere consegnati i primi “taser” (pistola o storditore elettrico, ndr). A tal proposito il ministro ha accolto la richiesta di introdurre, nel più breve tempo possibile, le “bodycam” al fine di dare massima trasparenza agli interventi di polizia ed evitare strumentalizzazioni. Ha inoltre manifestato l’impegno, congiuntamente con gli altri ministri del comparto, di voler reperire le indispensabili risorse nella legge di bilancio per realizzare il “pacchetto specificità”. Ora è indispensabile che gli impegni assunti trovino presto riscontro e che il confronto possa proseguire in modo costruttivo, poiché sono numerose le risposte di cui abbiamo bisogno e che, ad oggi, risultano non soddisfacenti».

Green pass obbligatorio per i lavoratori, il sindacato di Polizia Sap: «Il ministro fa orecchie da mercante»

Sindacato di Polizia Sap: «No ai miracoli, la Politica intervenga prima»

Il sindacato di Polizia sulla scritta oltraggiosa: «Vigliacchi che inneggiano alle foibe e contro gli sbirri»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X