Quantcast
facebook rss

Il Porto d’Ascoli si gode i suoi giovani
e si prepara al big match
nella tana della capolista

SERIE D - Nel grande inizio di stagione dei biancocelesti c’è da registrare il contributo degli under scelti da mister Ciampelli, di cui tre prodotti del settore giovanile. Domenica i biancocelesti saranno di scena a Roma contro il Trastevere, primo in classifica, con l’obiettivo di continuare a stupire
...

di Salvatore Mastropietro

 

«Abbiamo ragazzi di grande talento e lo stanno dimostrando, penso anche che su alcuni di loro siano finiti gli occhi di osservatori di squadre di categorie superiori». Parlava così dei “suoi” giovani Vittorio Massi, presidente del Porto d’Ascoli, nell’intervista della scorsa settimana rilasciata a Cronache Picene. La compagine biancoceleste è attualmente quarta in classifica con 17 punti dopo 9 partite disputate alla prima storica stagione in Serie D della propria storia e tra i numerosi aspetti da sottolineare di questo fantastico inizio di campionato c’è proprio quello degli under.

Una formazione del Porto d’Ascoli

La scelta dei fuori quota si è finora rivelata particolarmente azzeccata, come testimoniato in maniera chiara dal campo. Lo è in particolare quella dei quattro under ormai fissi nello schieramento di mister Davide Ciampelli. Si tratta di due classe 2001 (Francesco Petrini e Nicola Petricci), un 2002 (Davide Verdesi) e un 2003 (Alessandro Evangelisti).

Davide Ciampelli del Porto d’Ascoli

Se per quanto riguarda Petricci – match winner dell’ultimo match casalingo contro il Pineto – c’è da sottolineare la bravura in sede di calciomercato estivo dei dirigenti del Porto d’Ascoli, per gli altri tre risalta in particolar modo il lavoro svolto negli ultimi anni dalla società di base al “Ciarrocchi” a livello di settore giovanile. Petrini, Verdesi e Evangelisti, infatti, sono tre prodotti del vivaio. Il percorso di crescita è ancora lungo e va confermato di settimana in settimana, ma per ora le premesse sono sicuramente buone.

Il cammino dei biancocelesti riprenderà da un banco di prova piuttosto importante. Domenica, infatti, gli uomini di Ciampelli sono attesi dalla difficile trasferta di Roma in casa del Trastevere, capolista del torneo con 21 punti conquistati. In questo inizio di campionato la formazione laziale, che nella scorsa stagione era allenata dall’ex Ascoli Primavera (ed ex Sindaco di Amatrice) Sergio Pirozzi, si è confermata come una delle più attrezzate dell’intero girone F. Dalla propria parte, inoltre, i romani hanno il percorso netto sul campo di casa, dove sono arrivate cinque vittorie su cinque partite disputate (tra cui quella sulla Samb per 3-2).

L’impresa che attende il Porto d’Ascoli è senza dubbio ardua, ma allo stesso tempo affascinante. Finora i biancocelesti se la sono sempre giocata alla pari contro chiunque e a Roma ci sarà da confermarlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X