Quantcast
facebook rss

Presepe, luci ed albero ecologico:
il Natale di Montemonaco
nel segno della solidarietà

MONTEMONACO - A cinque anni dal sisma la Pro Loco di Galliera Veneta, i Vigili del fuoco di Caserta e il Liceo Scientifico “Peano” di Monterotondo hanno dimostrato ancora una volta la loro vicinanza al borgo montano curando lo spettacolare allestimento del Museo di arte sacra del paese
...

di Federico Ameli

 

In occasione di questi giorni di festa, Cronache Picene ha ospitato la magia del Natale vissuta nelle case dei nostri lettori. Un po’ come l’anno scorso, alberi e presepi ci hanno fatto compagnia nel percorso di avvicinamento a queste festività, vissute con l’ombra dell’emergenza sanitaria a limitare le occasioni di scambiarsi doni e auguri di persona, come si faceva fino a un paio d’anni fa.

Tra le scintillanti decorazioni che hanno animato il giornale negli ultimi giorni non potevano non trovare spazio il presepe e gli alberi decorati da chi, a partire dal sisma del 2016, non ha mai smesso di darsi da fare per aiutare concretamente i luoghi più colpiti da quelle terribili scosse di terremoto ancora vive nel ricordo di tutti noi.

È il caso di “Doni di luce per Natale”, l’iniziativa promossa lo scorso 19 dicembre dal Museo di arte sacra di Montemonaco, in collaborazione con le strutture ricettive del borgo montano e dei paesi limitrofi.

L’allestimento del presepe da parte dei Vigili del Fuoco di Caserta

Nel nome della solidarietà, sotto le feste i visitatori hanno avuto l’occasione di ammirare nel cortile del museo il maestoso albero di Natale ecologico, addobbato con bottigliette dipinte e illuminate, donato dalla Pro Loco di Galliera Veneta e il magnifico presepe di San Gregorio Armeno realizzato dai Vigili del fuoco di Caserta, gli stessi che due anni fa contribuirono attivamente al recupero delle lastre a rischio crollo della chiesa di Vallegrascia.

Restando in tema decorazioni, nell’ambito del progetto “Adotta un paese terremotato” il liceo scientifico “Peano” di Monterotondo ha messo a punto un’illuminazione artistica curata ad hoc per la facciata del museo e il cortile adiacente in collaborazione con gli studi di architettura “Bettiol” e “Gaia progetti” di Treviso.

Uno splendido esempio di condivisione in un momento, quello del Natale, fondamentale per le tradizioni della comunità di Montemonaco e di tutti i Sibillini, con istituzioni e partner privati che come da cinque anni a questa parte hanno voluto fortemente manifestare la propria vicinanza al paese. Buone feste, dunque, anche ai nostri lettori di Montemonaco e a tutti coloro che hanno dato il proprio contributo per la riuscita di un’iniziativa particolarmente significativa e apprezzata.

 




 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X