Quantcast
facebook rss

Assenti (FdI): «Dopo anni di vuoti proclami, ora si può cambiare volto al sistema sanitario»

PNRR - Il consigliere regionale sambenedettese: «Lusingato per il riconoscimento che il sindaco ha voluto attribuirci, ma ora è arrivato il momento di mettersi pancia a terra a lavorare con quello stesso spirito di collaborazione che il presidente Acquaroli e i suoi assessori hanno ampiamente dimostrato di avere, per il perseguimento di obiettivi nell'interesse del nostro territorio»
...

 

Andrea Assenti

L’attuazione del Pnrr in materia sanitaria presentato dalla Regione Marche prevede investimenti importanti per le reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria domiciliare. Un risultato storico quello ottenuto da San Benedetto che vede assegnarsi 4,3 milioni di euro per la Casa della Comunità, 2 milioni per l’Ospedale di Comunità, oltre che uno dei quindici Centri Operativi Territoriali (Cot) previsti su tutto il territorio regionale».

 

Assenti (primo a sinistra) insieme agli assessori Latini e Castelli e al collega consigliere regionale Antonini (Lega)

Sono parole di Andrea Assenti, sambenedettese, consigliere regionale di Fratelli d’Italia. Che aggiunge: «Tutto questo è frutto della grande attenzione che il presidente Acquaroli; gli assessori Baldelli, Saltamartini, Castelli e Latini hanno ancora una volta confermato per la nostra provincia. Ma la ciliegina sulla torta è rappresentata dalle risorse messe a disposizione, in tempo record, nella parte riguardante la riqualificazione della rete ospedaliera delle Marche in cui sono previsti 400 mila euro per lo studio di fattibilità del nuovo ospedale di San Benedetto del Tronto per il quale sono stati preventivati dagli assessorati di riferimento 80 milioni di euro per la realizzazione.

 

Non nascondo di essere lusingato per il riconoscimento che il sindaco Spazzafumo ha voluto attribuirci, ma ora è arrivato il momento di mettersi pancia a terra a lavorare con quello stesso spirito di collaborazione che il presidente Acquaroli e i suoi assessori hanno ampiamente dimostrato di avere per il perseguimento di obiettivi mirati all’esclusivo interesse del nostro territorio.

Mentre per anni non si è fatto altro che parlare di ospedale unico di vallata assistendo allo smantellamento del nostro “Madonna del Soccorso” – la conclusione di Assenti – dopo poco più di un anno arrivano risorse che possono cambiare il volto del nostro sistema sanitario».

 

Spazzafumo esulta: «Nuovo ospedale, in arrivo 80 milioni», ma a sinistra dubitano: «Non basta per un Primo Livello»

Pnrr Sanità: tutti gli investimenti nel Piceno e nel resto delle Marche

Pnrr Sanità: fronte comune dei sindaci del Piceno: «Squilibrio nella ripartizione delle risorse, AV5 penalizzata»

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X