Quantcast
facebook rss

Milleproroghe, Albano (FdI): «Governo dimentica le popolazioni colpite dal sisma»

SISMA - La deputata di Fratelli d'Italia: «Che il Governo bocci la maggior parte delle proposte di Fratelli d’Italia, molto spesso a prescindere dal contenuto, è ormai prassi, ma che ignori le richieste provenienti dalla maggioranza stessa è la dimostrazione di quanto il governo sia diviso su tutto»
...
«Draghi e i suoi ministri continuano ad ignorare il grido di allarme lanciato dai territori del cratere sismico del centro Italia: lo testimonia la totale assenza di misure a favore delle popolazioni colpite dal sisma all’interno del decreto Milleproroghe». E’ quanto sostiene Lucia Albano, deputata marchigiana di Fratelli d’Italia.

Lucia Albano

Che aggiunge: «FdI, con un ordine del giorno, ha proposto di prorogare la sospensione delle bollette per le abitazioni ancora inagibili che non ricadono nella zona rossa ma, incredibilmente, la maggioranza ha deciso di bocciare la nostra proposta. Inoltre, il Milleproroghe non prevede al suo interno la sospensione dei mutui a carico dei Comuni appartenenti al cratere. Fratelli d’Italia – prosegue la Albano – aveva presentato un emendamento finalizzato a prorogare il pagamento dei mutui per altri tre anni, ma non è stato accolto, assieme a quelli presentati dalla maggioranza. Che il governo bocci la maggior parte delle proposte di Fratelli d’Italia, molto spesso a prescindere dal contenuto, è ormai prassi, ma che ignori le richieste provenienti dalla maggioranza stessa è la dimostrazione di quanto il governo sia diviso su tutto. A fare le spese degli attriti e della totale mancanza di dialogo all’interno dell’esecutivo sono, ancora una volta, le popolazioni colpite dal sisma. Ci troviamo di fronte – conclude la parlamentare – alle ennesime assurde decisioni di una maggioranza che non ha a cuore le sorti dei terremotati. Daremo battaglia in tutte le sedi istituzionali affinché le richieste dei territori trovino immediato ascolto: non si può attendere oltre».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X