Quantcast
facebook rss

I giardini diventano dei bambini: fino a luglio cinque domeniche tutte per loro

ASCOLI - Sono quelli pubblici di Corso Vittorio Emanuele, riqualificati dall'Impresa Panichi che ha aderito all'iniziativa lanciata dal Comune "Adotta un monumento, un'aiuola, un'area verde". Tutti gli appuntamenti dal 15 maggio al 10 luglio
...

Il giorno della firma della convenzione tra Comune e Impresa Panichi

Ad Ascoli prendono il via le attività dedicate ai bambini ai Giardini Pubblici di Corso Vittorio Emanuele. Dopo i lavori di riqualificazione ad opera dell’Impresa Panichi, grazie all’iniziativa “Adotta un monumento, un’aiuola, un’area verde, una rua” che venne promossa dal Comune, partono le attività dedicate ai più piccoli: visite didattiche e laboratori.

 

Cinque appuntamenti, tutti di domenica (ore 10,30), a cura dei Musei Civici di Ascoli rivolti a bambini dai 3 agli 11 anni, interamente finanziato dall’Impresa Panichi che, anche in questo modo, ha deciso di rivolgere le proprie risorse e attenzioni alle giovani generazioni particolarmente colpite dalle restrizioni dovute alla pandemia, con l’obiettivo di promuovere l’area verde della città e favorirne la frequentazione a tutta la cittadinanza. Panichi in passato, dopo il terribile terremoto del 2016, ha adottato altrettante meritevoli iniziative nei confronti dei bambini e dei ragazzi di Arquata del Tronto e altre zone colpite dal sisma.

 

Da maggio a luglio sono programmati due laboratori didattici, due visite didattiche e un appuntamento dedicato alle letture animate in collaborazione con la casa editrice “Rrose Sélavy”. Per partecipare basta prenotarsi (0736.298213 – 333.3276129 – www.ascolimusei.it). Tutti gli appuntamenti sono gratuiti.

 

Domenica 15 maggio: “Non solo verde”, attività ludico-creativa dedicata alle numerose tipologie delle specie arboree presenti nel giardino.

Domenica 29 maggio: “Dire-Fare-Creare”, incontro finalizzato alla conoscenza dell’argilla e alla realizzazione di opere scultoree creative.

Domenica 12 giugno: “Storie d’altri semi”, letture animate e pic-nic in giardino, narrando storie e racconti sulla natura che prendono vita in un parco cittadino.

Domenica 26 giugno: “Esploratori del mondo”, un divertente percorso guidato alla scoperta di indizi e prove per conoscere i segreti, le curiosità e i misteri di un giardino.

Domenica 10 luglio: “Colori e Buone Impressioni”, attività creative e artistiche di pittura en plein air immersi nella natura, sperimentando la tecnica pittorica impressionista.

 

Il sindaco Marco Fioravanti: «Un plauso particolare all’Impresa Panichi, nelle persone di Stefano e Simone Panichi, che con sguardo lungimirante non solo hanno adottato i Giardini di Corso Vittorio Emanuele, ma ne stanno promuovendo la fruizione, soprattutto di famiglie e bambini, attraverso una serie di attività ludico-ricreative».

 

L’assessore alla cultura Donatella Ferretti: «In questo polmone verde della città auspico in futuro la messa a punto di un calendario di iniziative rivolte anche a un pubblico adulto ed esorto le numerose realtà cittadine a divenire parte attiva in questo processo di valorizzazione e promozione dell’area a beneficio di tutta la collettività».

 

L’imprenditore Stefano Panichi: «La pandemia ha compromesso la socialità dei nostri figli, pertanto è importante recuperare il tempo perso e perché non farlo all’aria aperta, godendo delle bellezze di quello che fu il giardino pensato e creato dall’ingegno di Giulio Gabrielli e di Antonio Orsini nel lontano 1870».

 

“Futuro Memoria Festival”, palco d’eccezione ai giardini pubblici Plauso al restyling della ditta Panichi

Il giardino ascolano che rinascerà grazie all’impresa edile Panichi

L’impresa edile Panichi adotta un giardino


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X