Quantcast
facebook rss

“E buonanotte” fa tappa nei festival, Cappelli: «Spero di essere presto ad Ascoli»

CINEMA - Il nuovo film del regista piceno sbarca su Sky e si gode il passaggio al Sardegna Film Festival e al Todi Film Festival di Paolo Genovese. La storia del ragazzo che decide di non dormire più riscuote consensi. Sugli scudi i due giovani protagonisti, Niccolò Ferrero e Nina Pons
...

Niccolò Ferrero, Massimo Cappelli e Nina Ponsa a Cortina

 

di Luca Capponi

 

Il nuovo film di Massimo Cappelli sbarca su Sky. “E buonanotte“, tratto dall’omonimo libro dello youtuber Daniele Doesn’t Matter, è infatti disponibile sulla piattaforma a un mese e mezzo dall’uscita nei cinema.

I due giovani protagonisti

Si tratta del quarto lungometraggio del regista ascolano, che nell’occasione ha diretto i due protagonisti, Niccolò Ferrero e Nina Pons, ed un gruppo di professionisti di esperienza come Pino Quartullo, Roberta Giarrusso, Giorgia Wurth e Fabio Fulco.

«Il film ha avuto un’uscita limitata come sta accadendo un po’ a tutti i lavori italiani in questo periodo post pandemico, in attesa che le cose tornino a essere normali -spiega Cappelli-. Si fa un’uscita “tecnica” che consenta di poter dire che il film è uscito in sala ma che di fatto serve per poter essere programmati a stretto giro sulle principali piattaforme».

«In questo caso, Sky è la prima piattaforma su cui va “E buonanotte” -continua-. Devo dire che il film sta avendo ottimi riscontri anche dal punto di vista dei festival, dato che è stato selezionato dalle principali rassegna italiane del momento, il Sardegna Film Festival organizzato da Tiziana Rocca e il Todi Film Festival di Paolo Genovese. Sono contento perché si tratta di un’opera a cui sono legato in maniera particolare, un film diverso, che sorprende. Spero possa essere visto dai miei amici ascolani e di venirlo a presentare, magari in qualche rassegna estiva, con gli attori protagonisti, a cui ho sempre parlato in termini entusiastici della città e dell’affetto che viene riservato alle mie produzioni».

“E buonanotte” ha una trama del tutto particolare: parla di Luca, ventenne orfano di madre, e della sua grande ossessione, cioè quella di avere più tempo a disposizione. Per guadagnare minuti, smette di dormire decidendo di impiegare al meglio anche le ore notturne.

 

Massimo Cappelli torna con “E buonanotte”, storia del ragazzo che non voleva dormire


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X