Quantcast
facebook rss

Degrado alla Sentina, Elisa Marzetti (Pd): «Perché il Comune non fa niente?»

SAN BENEDETTO - La situazione di incuria riguarda, in particolare, la riqualificazione della Torre sul Porto, la costa soggetta ad erosione e i laghetti ormai prosciugati
...

L’impalcatura tuttora non smantellata presso la Torre sul Porto. Nel riquadro Elisa Marzetti, segretaria del Pd Circolo Sud

 

di Giuseppe Di Marco

 

Stallo nei lavori di riqualificazione, laghetti prosciugati: il degrado, nella Riserva Naturale Sentina, si fa sentire. I cittadini di Porto d’Ascoli protestano per il protrarsi di una situazione insostenibile in uno dei luoghi d’interesse di San Benedetto. A farsi portavoce delle rimostranze è Elisa Marzetti, segretaria del Pd Circolo Sud.

 

«I residenti di Porto d’Ascoli stanno percependo un senso di abbandono da parte dell’amministrazione comunale – sostiene la democrat – riguardo alla sua manutenzione in generale. Sporcizia ed erbacce la fanno da padrona mentre strade e marciapiedi versano in un pericoloso stato di degrado. Chiediamo dunque al sindaco Spazzafumo di ricordarsi che Porto d’Ascoli è fino a prova contraria, parte integrante di San Benedetto.

 

A tal proposito vogliamo segnalargli una situazione che dopo 7-8 anni rischia di assumere contorni paradossali e che sono inerenti all’area naturalistica della Sentina. Per la famosa Torre sul Porto c’era un progetto di recupero di un suo annesso, una ex stalla per trasformarla in un punto informativo a servizio dei sempre crescenti frequentatori dell’unica area umida esistente tra il delta del Po ed il Gargano.

 

Dopo l’approvazione del progetto e l’affidamento dei lavori pare siano sorti dei problemi che bloccano i lavori. E l’impalcatura metallica che era stata montata, è lì da 7-8 anni a fare brutta mostra di sé tra una selva di erbacce Vorremmo sapere, perché l’impresa appaltatrice non la rimuove, ed in sua assenza perché il Comune non si attiva in proprio. Anzi qualora il problema del recupero non fosse risolvibile, oltre a restituire il giusto decoro alla Torre sul Porto, perché non intervenire per rimuovere quell’annesso che non ha valore né storico e né architettonico?

Scatti dalla Sentina, dove i laghetti risultano per la maggior parte prosciugati

 

Sempre nell’area Sentina poi ci è stato segnalato che i laghetti più a sud, in prossimità del fiume Tronto sono prosciugati. Riteniamo che anche qui il Comune si debba attivare. Mi auguro che il signor sindaco comprenda che una zona umida non può presentare dei laghetti asciutti.

 

Un ulteriore appello accorato che rivolgiamo infine al primo cittadino, è quello di intervenire sulla protezione della costa perché l’erosione è progressiva e rischiamo di perdere un area di fondamentale importanza compreso la stessa Torre che alla fine sarà inesorabilmente ingoiata dal mare. Anche in questo caso c’era un progetto che nel proteggere la Torre alimentava i laghetti, ma temiamo che dorma nei cassetti. Chiediamo, pertanto, un suo solerte interessamento».

 

Degrado alla Sentina: ma no, sarà un’estate piena di eventi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X