Quantcast
facebook rss

Colle San Giacomo, torna la targa dedicata al partigiano Ferri

ASCOLI - Era stata posizionata lì nel 2014, ma due anni fa era andata in pezzi a causa di ignoti. Da qualche giorno mani volenterose hanno restituito dignità al ricordo del giovane morto tra queste montagne nel 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale
...

La nuova targa di Piazzale Luigi Ferri

 

Riassunto delle puntate precedenti. Nel 2014, a Colle San Giacomo, fu inaugurato “Piazzale Luigi Ferri”, in memoria del partigiano ucciso tra queste montagne nel 1943, all’età di 36 anni. Un bel momento per tenere viva la storia ascolana e non solo.

Estate 2020: la targa in mille pezzi

 

Nell’estate del 2020 la targa in pietra però va distrutta, non si è mai capito se a causa dell’impatto con un’auto o per un atto di vandalismo, con i cocci rimasti lì per settimane e settimane. Poi la rimozione e il nome del piazzale che di fatto…non c’è più. Così come il ricordo di Ferri, almeno a livello “fisico”, dato che la targa non viene mai ripristinata.

 

Una mancanza che perdura fino a qualche giorno fa, quando seppure in maniera un po’ artigianale, la toponomastica è stata ricollocata nei pressi, attaccata a un palo di cemento da mani volenterose (e da lodare), con tanto di fascetta tricolore.

 

Ora, inutile chiedersi se mai verrà ripristinata come prima (meglio accontentarsi, visti i tempi…); ciò che più si spera è che il buon Ferri venga lasciato in pace. E che l’omaggio sul Colle San Giacomo serva unicamente a tenere viva la sua memoria, così come quella di tanti ragazzi che qui persero la vita durante la Seconda Guerra Mondiale, negli scontri coi tedeschi.

 

Lu. Ca. 

 

Colle San Giacomo, piazzale Luigi Ferri non c’è più

San Giacomo, la targa distrutta è ancora lì Montagna e rispetto, ci vorrebbe un altro lockdown


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X