Quantcast
facebook rss

Fashion Mood, la voce dei protagonisti

ASCOLI - Il focus dopo la sfilata di Grottammare organizzata dalla Cna picena: Graziano Giordani, il made in Italy da Venarotta alla Notte degli Oscar
...

 

Graziano Giordani riceve il premio da Franco Leone Salicona, direttore generale di Banca del Piceno

 

Tempo di bilanci in casa Fashion Mood, la sfilata di moda organizzata dalla CNA di Ascoli Piceno in collaborazione con l’agenzia FabbricaEventi.com e con il contributo della Camera di Commercio delle Marche, che qualche settimana fa ha incantato la nutrita platea di Grottammare con un’ottava edizione all’insegna dello spettacolo e delle eccellenze locali del fashion.

 

Dopo l’attrice ascolana Giorgia Fiori e il couturier sambenedettese Vittorio Camaiani, tra i principali protagonisti della passerella grottammarese, questa volta a fare il punto sulla serata di piazza Kursaal è Graziano Giordani, imprenditore che dalla sua Venarotta ha saputo negli anni tessere una rete di rapporti commerciali di primo piano nel campo della moda internazionale, arrivando ben presto a collaborare con i brand più prestigiosi e apprezzati al mondo con la sua “Graziano Ricami”.

 

«Dopo il diploma sono entrato a far parte di un’importante azienda attiva nel campo delle macchine per cucire industriali – ricorda Graziano -. All’epoca mi occupavo della manutenzione dei primi grandi telai arrivati dal Giappone nelle Marche e in Abruzzo. Successivamente, nel 1987, ho deciso di avviare un’attività insieme ad altri due soci, ma poi le nostre strade si sono divise per via di alcune differenze di vedute: il mio obiettivo è sempre stato raggiungere un target alto attraverso la qualità, altri invece privilegiavano la quantità».

 

Coraggio, sacrificio e fiducia nelle proprie idee, irrinunciabili capisaldi della quotidianità professionale di Graziano Giordani e del suo fare impresa, convincono ben presto le eccellenze del fashion a puntare su di lui, nonostante le inevitabili difficoltà iniziali.

 

«Sono ripartito da zero – ammette -. Sono stati anni molto duri, ma con grande grinta e senza mai mollare sono riuscito a conquistare la fiducia dei principali marchi dell’epoca. Collaborando con stilisti diversi, poi, il passaparola ha fatto sì che le maison premiassero la mia creatività e la mia costanza».

 

La sfida più grande? Coordinare un brand ormai ai vertici del settore, capace di sbarcare sulle passerelle e ai palcoscenici più importanti al mondo, direttamente da Venarotta, segno di un encomiabile attaccamento al territorio. Tuttavia, quello che a prima vista – quantomeno dal punto di vista logistico – sembrerebbe rappresentare un ostacolo di non poco conto, per Graziano e la sua famiglia costituisce un vero e proprio valore aggiunto.

 

«È vero, lavoriamo ai capi più importanti al mondo in un piccolo paese di provincia. Spesso sento dire che se mi trasferissi a Milano, per fare un esempio, le cose potrebbero andare ancora meglio, ma personalmente sto bene a Venarotta, nel mio paese.

Spaziamo da Roma a New York, passando per Milano, Londra e Parigi. Abbiamo la fortuna di operare in un territorio bellissimo: certo, siamo un po’ fuori mano anche per via della mancanza di collegamenti all’altezza, ma quando stilisti e direttori artistici delle principali maison del pianeta vengono da noi rimangono incantati.

Al tempo stesso, anche a noi capita di viaggiare per lavoro e di visitare le loro sedi in giro per il mondo: ho un archivio che racchiude 35 anni di lavoro, con tutti i capi realizzati dagli inizi ad oggi. Non siamo presenti sui social per scelta, ma ciononostante nelle capitali del fashion, dalle realtà più piccole alle grandi maison, tutti conoscono Graziano Ricami».

 

D’altra parte, la lista dei traguardi raggiunti in tanti anni di passione per il proprio lavoro è decisamente lunga. Ogni giorno star del cinema e del mondo dello spettacolo si affidano alla professionalità di Graziano Giordani e della sua azienda per impreziosire i loro momenti da ricordare: in questo senso, i cinque abiti che lo scorso marzo, a partire da Venarotta, hanno fatto tappa sul palco della Notte degli Oscar rappresentano con tutta probabilità una delle testimonianze più gratificanti del successo planetario delle eccellenze picene del fashion.

 

È proprio per questa ragione che, in occasione di Fashion Mood, la CNA Picena e Banca del Piceno hanno voluto omaggiare Graziano Giordani con un premio speciale alla competenza, all’apertura nei confronti dell’innovazione e al know how dimostrati negli anni, doti che fanno di Graziano Ricami uno degli esempi più virtuosi della moda e dell’imprenditoria del territorio.

 

«Mi ha fatto molto piacere ricevere questo premio – dichiara Graziano -. Ho visto dei capi molto importanti sfilare in passerella, realizzati con una bella mano. Eventi come Fashion Mood contribuiscono a dare tanta energia ai più giovani, a cui la CNA di Ascoli cerca di dare spazio e visibilità incoraggiandoli a fare impresa attraverso iniziative come questa. Sono felice di riscontrare, peraltro, che la qualità della sfilata migliora di anno in anno. Conosco personalmente e mi trovo spesso a collaborare con la presidente Arianna Trillini: una donna eccezionale, con un notevole spirito d’iniziativa e una gran voglia di fare».

 

Da buon imprenditore attento alle esigenze del tessuto imprenditoriale locale e di tutto il territorio, Graziano Giordani non perde di vista il tema – da sempre particolarmente caro alla CNA di Ascoli – del ricambio generazionale e del passaggio di consegne della prestigiosa tradizione imprenditoriale e artigianale picena agli addetti ai lavori di domani.

«Ai ragazzi dico sempre che i sogni sono la cosa più importante. Sono sempre stato un sognatore, ma per portare avanti i sogni c’è bisogno di tanta costanza. Eppure, passo dopo passo, lavorando con la testa, i risultati arrivano. Oggi ho la fortuna di poter contare sui miei due figli, Adriano e Antonio, a cui ho trasmesso tutta la mia passione. Vanno a mille, proprio come me, e mi danno una grande mano gestendo i rapporti con le maison con cui collaboriamo».

 

A proposito di sogni, nonostante una carriera già costellata di successi nell’archivio di Giordani c’è ancora spazio per delle nuove stimolanti sfide, come quella dell’interior design. «Stiamo lavorando a qualche primo spazio importante – rivela – con interni personalizzati in base alle diverse esigenze. Quello dell’interior è un mondo bellissimo, un sogno che, un passo alla volta, sto cercando di coltivare anche con il sostegno dei miei figli».

Grande soddisfazione per la CNA Picena per aver reso omaggio a una vera e propria eccellenza del Piceno in un’ottica di valorizzazione del territorio, dei suoi prodotti e delle sue professionalità.

 

«Ancor prima di essere un imprenditore, Graziano Giordani è una persona speciale – spiega Arianna Trillini, presidente della CNA Picena – che ha dimostrato di meritare appieno i successi ottenuti in campo internazionale. Il suo attaccamento al territorio e la passione che puntualmente emerge nella lavorazione di ogni capo devono rappresentare un punto di forza e uno stimolo per tutta la filiera del fashion piceno, a cui Graziano offre ogni giorno una vetrina privilegiata sui mercati e le passerelle di tutti il mondo».

 

«Oltre a promuovere le ultime novità del settore moda del Piceno, l’obiettivo di Fashion Mood è offrire agli imprenditori di domani spunti di riflessione e modelli da seguire per mettersi in gioco e fare impresa in maniera sana e virtuosa – afferma Francesco Balloni, direttore della CNA Picena -. Graziano, con la sua energia e il suo saper fare, è senza dubbio uno degli esempi che come associazione stiamo cercando di promuovere tra le nuove generazioni per proseguire al meglio la lunga tradizione imprenditoriale del nostro territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X