Quantcast
facebook rss

Campionato italiano sbandieratori e musici: Porta Solestà ci crede

ASCOLI - A Querceta (Lucca) il Sestiere gialloblù vince la specialità Musici, con Porta Romana al 4° posto, e sfiora il successo nella Grande Squadra dove Porta Maggiore chiude in settima posizione. Decisiva la seconda e ultima giornata di gare della Tenzone Aurea 2022
...

 

di Andrea Ferretti

 

Primi verdetti  dei Campionati italiani sbandieratori e musici di Serie A1 (Tenzone Aurea) che sono in fase di svolgimento a Querceta (Lucca) e vede impegnati numerosi sbandieratori, tamburini e chiarine di tre Sestieri della Quintana di Ascoli: Porta Maggiore, Porta Romana, Porta Solestà.

 

Gli sbandieratori di Porta Solestà

Dopo la cerimonia di apertura di ieri, venerdì 9 settembre e le qualificazioni di sabato mattina, arriva sotto i riflettori il tricolore di specialità conquistato dai musici di Porta Solestà che hanno mantenuto la leadership conquistata in qualifica aggiudicandosi la gara in maniera netta con ben 2,78 punti di vantaggio su Città Murata di Montagnana (Padova). Al 3° posto il Palio del Niballo di Faenza.

Porta Romana ha mantenuto il 4° posto della mattina e sfiorato il podio, lì a 0,14 punti.

Fuori dal podio e niente finale per Porta Maggiore che archivia le gare con la nona posizione, per soli 0,32 punti.

 

Porta Solestà ha sfiorato un altro tricolore di specialità con la Grande Squadra salendo dal 3° al 2° posto nella gara vinta da Città Murata. Veneti e ascolani (a soli 0,20 punti dalla vittoria) hanno relegato il Palio di Ferrara sul terzo gradino del podio. Porta Maggiore è sceso invece dal 6° al 7° posto. Porta Romana si era fermata alle qualificazioni (10° posto).

 

E’ stata anche la serata della finale del Singolo, che non ha però visto gareggiare i sei singolisti ascolani, tutti fuori dopo le qualificazioni: 6° Edoardo Pavoni (Solestà), 19° Robert Alexa (Romana), 24° Stefano Sermarini (Maggiore), 25° Giorgio Bracci (Solestà), 26° Jacopo Cinelli (Romana), 30° Federico Cittadini (Maggiore).

 

Domenica 11 settembre secondo e ultimo giorno di gare: In mattinata qualificazioni delle specialità Coppia e Piccola Squadra, in serata le due finali. Queste le coppie ascolane in gara: Alessio Sermarini-Federico Cittadini e Daniel Cocci-Alessio Rigutini (Porta Maggiore); Gianluca Saienni-Giorgio Viceconte e Samuel Spinelli-Alessio Gentile (Porta Romana); Luca Federici-Edoardo Pavoni e Christian Nardinocchi-Gianluca Capriotti (Porta Solestà).

 

Ultime due specialità decisive per Porta Solestà che ha la possibilità di agguantare non solo il podio nazionale, ma anche qualcosa di più.

 

Al termine, infatti, verrà stilata la classifica combinata finale che tiene conto delle cinque specialità. Alla fine le premiazioni: sul gradino più alto del podio il gruppo campione d’Italia 2022. Quest’anno non sono previste retrocessioni e nell’edizione 2023 della Tenzone Aurea saranno presenti ben quattro Sestieri della Quintana: i tre di quest’anno più Sant’Emidio che è stato promosso dalla Serie A2 alla A1 in occasione delle gare che si sono svolte a luglio proprio ad Ascoli. Restano in A2 (Tenzone Argentea) Piazzarola e Porta Tufilla.

 

Campionato italiano sbandieratori e musici, primi ascolani in finale

Bandiere, tamburi e chiarine della Quintana di Ascoli a caccia del Tricolore


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X