Quantcast
facebook rss

Bandiere, tamburi e chiarine della Quintana di Ascoli a caccia del Tricolore

WEEKEND con i Campionati italiani di Serie A1 a Querceta (Lucca). In gara i Sestieri di Porta Maggiore, Porta Romana e Porta Solestà che si sfideranno nelle cinque specialità di singolo, coppia, piccola squadra, grande squadra, musici
...

 

di Andrea Ferretti

 

Dopo due anni di stop causa covid, tornano i Campionati italiani sbandieratori e musici che si svolgono da oggi venerdì 9 settembre a domenica 11 in Toscana, a Querceta (Lucca). Tre i Sestieri della Quintana di Ascoli impegnati in questa “Tenzone Aurea 2022”: Porta Maggiore, Porta Romana, Porta Solestà. Venti i gruppi in gara: chi vince è campione d’Italia, non ci sono retrocessioni. Il prossimo anno la pattuglia ascolana sarà ancora più numerosa grazie alla promozione conquistata a luglio, proprio ad Ascoli, dal Sestiere di Sant’Emidio che è così salito dalla Serie A2 (Tenzone Argentea). Piazzarola e Porta Tufilla ci riproveranno.

 

Stasera venerdì cerimonia di apertura. Domani sabato in mattinata le qualificazioni delle specialità singolo, grande squadra e musici. In serata le finali di queste prime tre specialità. Domenica mattina le qualificazioni delle specialità coppia e piccola squadra, in serata le finali. Al termine le premiazioni.

 

PORTA MAGGIORE – Singoli: Stefano Sermarini e Federico Cittadini. Coppie: Alessio Sermarini-Federico Cittadini e Daniel Cocci-Rigutini

PORTA ROMANA – Singoli: Robert Alexa e Jacopo Cinelli. Coppie: Gianluca Saienni-Giorgio Viceconte (vincitori delle gare ascolane a luglio) e Samuel Spinelli-Alessio Gentile

PORTA SOLESTA’ – Singoli: Edoardo Pavoni e Giorgio Bracci. Coppie: Luca Federici-Edoardo Pavoni (terzi ad Ascoli) e Christian Nardinocchi-Gianluca Capriotti (Capriotti secondo ad Ascoli nel singolo)

 

Ascoli e la Quintana, nel 1966 tra i fondatori della Federazione italiana sbandieratori (l’attuale Fisb), hanno partecipato alla prima edizione dei Campionati del 1967 poi, dopo una fugace parentesi nel 1988, lo fanno in pianta stabile dal 1998. I Campionati nazionali, prima unici e dal 2002 di Serie A1, si sono svolti trentanove volte, tre ad Ascoli: 2004, 2013, 2017. Tre sono anche le volte in cui gli ascolani si sono cuciti il tricolore sul petto: Porta Solestà nel 2005 a Oria (Brindisi) e 2013 ad Ascoli, Porta Romana nel 2014 a Lecce.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X