Quantcast
facebook rss

Comunità Energetiche contro il “caro bollette”, i Comuni ci credono: «Collaborare per ripartire insieme»

NEL CRATERE sismico riscuote consensi l'opportunità offerta dal Pnrr con 68 milioni per realizzare impianti per lo scambio e la condivisione di energia. L'Usr organizza incontri, l'ultimo a Force, per informare Amministrazioni, cittadini e imprese. Ecco i prossimi
...

 

Comunità Energetiche, continuano gli incontri nei comuni del cratere sismico in vista della scadenza del bando da 68 milioni che mette  disposizione fondi per realizzare gli impianti utili a produrre energia rinnovabile.

 

A promuovere la condivisione e lo scambio di energia, tematica particolarmente sentita in tempi di caro bollette, sono i denari messi a disposizione dal Fondo Nazionale Complementare al Pnrr e, sul territorio, l’Ufficio Speciale Ricostruzione che attraverso il suo staff sta donando supporto a cittadini, imprese e Amministrazioni sulle opportunità messe in campo dal bando.

 

Il fitto calendario degli incontri ha già visto puntate ad Arquata, Appignano, Roccafluvione, Cossignano, Maltignano, Offida e Force, sempre con buona partecipazione e tante domande rivolte agli esperti.

 

«Ringrazio l’Usr, nello specifico l’ingegner Luca Carboni, per la disponibilità ed il supporto -spiega il sindaco di Force Amedeo Lupi-. Ritengo fondamentale illustrare alla cittadinanza cos’è e come funziona una Comunità Energetica, così come cogliere le opportunità che ci sono in ballo, il tutto a prescindere dall’attuale crisi economica. Dobbiamo infatti pensare ai benefici che posso essere apportati nel breve e lungo termine. Mi piace, poi, l’ottica di collaborazione tra enti, imprese e privati che manifesta i suoi effetti a livello ambientale, sociale ed economico, credo si tratti di un valore aggiunto capace di dare il giusto esempio anche in ottica futura: tutti comuni dovrebbero lavorare e collaborare per far ripartire insieme questo territorio».

 

Ormai tutti Comuni che hanno deciso di aderire, un buon 70% del totale nel cratere marchigiano, hanno pubblicato una propria manifestazione di interesse e si stanno muovendo per procedere con studi e progettazioni degli impianti. C’è fermento, insomma, visto che le domande per aderire al bando vanno presentate entro il 20 novembre, dopo la proroga decisa dalla Cabina di regia sisma. Le risposte del comitato di valutazione  in merito ai progetti finanziabili saranno invece rese note entro il 15 dicembre.

 

Il calendario degli incontri organizzati da Comuni e Usr prevede altri appuntamenti a Montemonaco (giovedì 13 ottobre alle 18 nella ex chiesa di San Michele), Ripaberarda di Castignano (venerdì 14 ottobre alle 20,30 al museo parrocchiale di piazza Priamo), Montalto (lunedì 17 ottobre alle 21) e Castorano (mercoledì 19 ottobre alle 21).

 

Caro bollette, nel cratere si punta sulle Comunità Energetiche: risparmio, autosufficienza e cura dell’ambiente

 

Maltignano, il Comune parte con la costituzione della comunità energetica regionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X