Quantcast
facebook rss

Scarsa illuminazione della Zona Industriale, il sindaco: «Pronto un sollecito ufficiale al Consind» (Foto)

ASCOLI - Pochissimi i lampioni accesi e quei pochi emettono una luce fioca.  Il primo cittadino: «Conosciamo bene il problema. Numerose anche le nostre segnalazioni. Adesso scriviamo»
...

 

di Maria Nerina Galiè

 

La scarsa illuminazione della Zona industriale di Ascoli è un problema sollevato continuamente dai numerosi cittadini che la percorrono, ogni giorno, quasi al buio.

 

Il sindaco Marco Fioravanti

La competenza dell’intera area è del Consind, ma l’Amministrazione comunale è tartassata dalle richieste di intervento e non intende voltarsi dall’altra parte.

 

D’inverno alle ore 17, momento di maggiore afflusso sia da parte di chi stacca dal lavoro che dei cittadini che prendono d’assalto i centri commerciali, il disagio si fa sentire. Si tratta di cittadini di tutta la provincia, non solo di Ascoli.

E, purtroppo, non mancano gli incidenti: scontri tra auto e, cosa ancor più preoccupante, il rischio per i pedoni.

 

Sebbene si tratta di una grossa arteria, non sono pochi coloro che vanno al lavoro o per negozi a piedi, con la bici o con l’autobus. Tanto per fare degli esempi, un uomo è stato investito alla fermata del pullman il 23 novembre (leggi qui). Due giorni fa è toccata la stessa sorte ad un altro che tornava a casa dalla Stazione del Marino (leggi qui). Sono tantissimi anche i ragazzi che vanno al centro commerciale con l’autobus, dal centro di Ascoli, e devono quindi attraversare via del Commercio.

Come biasimare dunque i cittadini si chiedono: «Dobbiamo attendere la tragedia per risolvere?»

Sono pochissimi i lampioni accesi ai bordi della strada e quei pochi emettono una luce fioca. Le luminarie di Natale delle aziende, fanno più luce (vedi foto sotto).

 

Impossibile ignorarlo anche da parte del sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti: «Conosciamo bene il problema – afferma – e sono tante le segnalazioni che abbiamo fatto al Consind».

 

C’entra qualcosa il caro energia?

«Non è quello che ci hanno riferito dal Consind. E’ probabilmente più una questione di impianto, ma non posso dirlo con certezza».

 

Qual è stata, sindaco, la risposta del Consind allora, se c’è stata?

«Sembra che ci sia in atto un progetto per potenziare l’illuminazione in quella zona».

 

Già solo la parola progetto lascia intendere che la soluzione non è dietro l’angolo e le risposte alle sollecitazioni dell’Arengo non sono state poi così esaustive e concrete.

«No – ammette Fioravanti – infatti stiamo predisponendo una lettera ufficiale da inviare al Consind. Per sollecitare un concreto intervento, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini».

 

Compito che l’Amministrazione comunale ha dovuto espletare anche nel caso della manutenzione della strada, ammalorata (è un eufemismo), piena di buche, con tombini otturati e pertanto teatro di allagamenti quando piove.

 

Zona industriale al buio, Procaccini (Consind): «Lavori consegnati, fra un mese i primi risultati, a giugno finiti»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X