Quantcast
facebook rss

Barlocci replica a Spazzafumo: «Non faccio parte della maggioranza? Modifichi il regolamento comunale»

SAN BENEDETTO - Si inasprisce il confronto fra la consigliera di Rivoluzione Civica ed il sindaco, ma la prima resterà in maggioranza e nella lista di appartenenza
...

Luciana Barlocci

 

di Giuseppe Di Marco

 

Colpo dopo colpo, il confronto fra Luciana BarlocciAntonio Spazzafumo continua ad inasprirsi. La consigliera di Rivoluzione Civica replica infatti alle parole dedicatele ieri dal sindaco, che ha definito il suo atteggiamento «non in linea con la maggioranza».

 

«La protervia del sindaco Spazzafumo inizia ad assumere contorni grotteschi – asserisce la consigliera – Ad oggi non si comprendono i motivi di tanto accanimento sulla mia persona: il sindaco sta forse contestando il mio attaccamento al dovere e al mandato che mi è stato affidato democraticamente?»

 

La consigliera ricorda il suo impegno all’interno della coalizione sin dall’avvio della campagna elettorale e in fase di scrittura del programma di mandato. «Ho consapevolmente fatto tutto spinta da un forte spirito idealistico senza mai chiedere nulla in cambio – continua Barlocci – al contrario mi è stato offerto, in diversi momenti e situazioni, ma ho sempre rispedito al mittente».

 

Barlocci inoltre sottolinea come il suo operato sia sempre stato improntato sulla ricerca di trasparenza. «Il sindaco non potrà mai smentire tutte le volte che in maggioranza ed in privato ho sollecitato un suo intervento congiunto a quello dell’assessore Capriotti in merito allo strano “andamento” del cantiere della piscina comunale, a partire dai lavori iniziati con quattro mesi di ritardo. Da mesi e con forza ribadisco che sono necessari interventi più incisivi e mirati nei confronti della Regione Marche, al fine di tutelare il “Madonna del Soccorso” e la sanità territoriale completamente allo sbando».

 

In aggiunta, c’è anche l’impegno in Provincia: «Mi urge ulteriormente ricordare al sindaco che sono arrivati e sono in arrivo ben 60 milioni di euro di investimenti per gli Istituti Superiori della Provincia – prosegue la consigliera – di cui una parte per i plessi di San Benedetto, dal settore in cui detengo, in qualità di consigliere provinciale, la delega all’edilizia scolastica, e per cui lavoro incessantemente a titolo squisitamente gratuito. Investimenti che non hanno precedenti nella storia di questa città e di tutto il territorio Piceno».

 

«Orbene – conclude la consigliera – se il sindaco ritiene che questo mio “non sia atteggiamento di maggioranza” modifichi il regolamento comunale secondo i propri standard e dei suoi affini e lo porti in Consiglio comunale; io resterò fra le fila della maggioranza e all’interno della lista Rivoluzione Civica, suo – e loro – malgrado nonostante ci si affanni ad evitare il confronto fra i consiglieri, continuando a convocare giunta e capigruppo per scongiurare la mia “annosa presenza”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X