Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Export 2022, il presidente di Camera Marche Gino Sabatini: «Siamo la regione più performante d’Italia»

IL NUMERO UNO della Camera di commercio regionale, e vice presidente di Unioncamere, commenta l'eccezionale risultato: «I dati ci incoraggiano e ci fanno affrontare i prossimi mesi con più fiducia»
...

 

Gino Sabatini

«Le Marche sono la regione più performante d’Italia, le esportazioni segnano +82% rispetto al 2021, per un valore assoluto vicino ai 23 miliardi” – commenta Gino Sabatini, presidente di Camera Marche e vice presidente di Unioncamere – sul risultato eccezionale incide indubbiamente, come da qualche tempo a questa parte,  il settore farmaceutico localizzato in particolare nel Piceno, ma tutti i comparti hanno performance buoni, se non ottime e collocano la crescita regionale (+22%) due punti percentuali sopra quella italiana (+22%), anche scorporato il dato legato all’industria dei prodotti farmaceutici».

 

«I dati ci incoraggiano – prosegue Sabatini – questo risultato è una buona notizia che ci fa affrontare i prossimi mesi con più fiducia, pur sapendo che la situazione resta fluida e potranno esserci difficoltà e stalli. Intendiamo attrezzare i nostri imprenditori con ulteriori voucher internazionalizzazione, ad integrare le misure già previste insieme all’assessore regionale di Andrea Antonini e presentate a inizio anno. Con gli adeguati propulsori, le nostre imprese possono davvero volare verso tutti i mercati: questo sarà l’anno in cui si potrà tornare a fare affari per il mondo.

 

Per questo – aggiunge– sarà ancora più importante la coesione istituzionale che ci vede come Camera accanto a Regione Marche, Università e Associazioni di Categoria. E’ importante poter contare su Atim e Svem, guidate rispettivamente da Marco Bruschini e Andrea Santori, per la messa a punto di strategie che rafforzino le nostre imprese nelle sfide internazionali: è necessario, ad esempio, prevedere un percorso formativo per export manager, per cui sarà fondamentale il coinvolgimento del sistema accademico.

 

Ci sono settori in cui le Marche sono particolarmente forti, sono quelli per cui la nostra manifattura è da sempre riconosciuta come eccellenza: il mobile, la meccanica, la nautica, che non hanno mai ceduto neppure nei momenti più duri della piena pandemia.  La moda e le calzature che in queste ore si fanno valere all’OBUV di Mosca; l’agroalimentare che è perno dell’accoglienza turistica (l’ultima rilevazione ISNART indica l’enogastronomia locale tra i principali fattori attrattivi per turisti italiani e stranieri). Non a caso – prosegue il comento di Gino Sabatini – questi sono gli ambiti produttivi dove abbiamo concentrato l’azione delle nostre Aziende Speciali Tecne, Linea e Linfa presiedute da Moreno Bordoni, Francesca Orlandi e Simone Mariani, che a giugno porteranno le imprese del comparto nella preziosa vetrina della Convention delle Camere Italiane all’estero a Colli del Tronto; soprattutto, insieme a noi e a tutta la filiera istituzionale, faciliteranno gli incontri di business tra gli imprenditori marchigiani e i delegati delle Camere di Commercio di tutto il mondo. Un super incoming, un’occasione che, questi dati ce lo ricordano con forza, non si deve perdere».

 

ASCOLI / INTERSCAMBIO COMMERCIALE IN VALORE

 

MARCHE ESPORTAZIONI 2022

 

LE TABELLE


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X