facebook rss

Lo scandalo dei falsi green pass: sono 52 le persone rinviate a giudizio

ASCOLI - Nell'elenco della Procura della Repubblica non figura chi ha patteggiato, scegliendo di collaborare nel corso delle indagini. Udienza preliminare il 28 novembre. I reati contestati in concorso: falso ideologico, falso materiale commesso da pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni, corruzione per atto contrario al dovere d'ufficio. Il dottor Giuseppe Rossi deve rispondere anche di peculato e tentata truffa ai danni dello Stato
...

 

Delle 72 persone che nel gennaio 2022 vennero coinvolte nell’inchiesta delle false vaccinazioni ad Ascoli, sono 52 quelle rinviate a giudizio. Sedici dei 72 inizialmente indagati nel frattempo hanno infatti hanno scelto il patteggiamento, decidendo di collaborare nel corso delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Ascoli e portate avanti dai Carabinieri che scoprirono il giro di false vaccinazioni al termine dell’operazione “Green Pack”.

 

Ci fu un seguito con l’operazione “Green Pack 2” che a Grottammare portò all’arresto di un altro medico, il dottor Ido Partemi. Dopo qualche mese fu la volta di un farmacista di un piccolo centro dell’Ascolano.

 

Il promo filone aveva portato in carcere il medico ascolano Giuseppe Rossi e un’altra persona, un impiegato di 59 anni ritenuto l’intermediario fra il medico e che voleva ottenere il green pass sena vaccinarsi in cambio di 100 euro.

 

Dei 72 indagati iniziali, per 56 la chiusura delle indagini era avvenuta a fine 2022. L’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 28 novembre. Asur Marche, Ministero della Salute, Estra Energie e Inps Ascoli sono le parti offese.

 

I reati contestati, in concorso, sono falso ideologico, falso materiale commesso da pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni, corruzione per atto contrario al dovere d’ufficio. Per il dottor Rossi anche quelli peculato e tentata truffa ai danni dello Stato

 

I finti green pass vennero ottenuti nel periodo compreso tra settembre e dicembre 2021, quando le dosi di vaccino invece che essere iniettate finivano nella spazzatura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X