facebook rss

Videosorveglianza, le immagini degli impianti di Ascoli ora a disposizione della Polizia di Stato

L'ACCORDO è stato siglato in Prefettura, tra il prefetto Carlo De Rogatis, il sindaco Marco Fioravanti ed il questore Vincenzo Massimo Modeo: «Rafforzamento dell'attività di controllo sia ai fini preventivi che repressivi di ogni forma di illegalità»
...

 

Il questore Modeo, il sindaco Fioravanti ed il prefetto De Rogatis

 

È stato sottoscritta oggi, venerdì 7 luglio, nella sede della Prefettura di Ascoli, l’intesa tra la Questura ed il Comune di Ascoli per la fruizione delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza cittadino.

 

Grazie a tale accordo, firmato dal prefetto Carlo De Rogatis, dal sindaco Marco Fioravanti e dal questore Vincenzo Massimo Modeo, i flussi video provenienti dall’impianto di videosorveglianza e controllo accessi del Comune di Ascoli, strutturato mediante una rete di telecamere di contesto dislocate sui territorio comunale e in corrispondenza degli snodi viari principali, saranno a disposizione della sala operativa della Polizia di Stato.

 

Con questa misura si incrementano gli strumenti a disposizione degli operatori della sicurezza e rafforzando l’attività di controllo sia ai fini preventivi che repressivi di ogni forma di illegalità.

 

Con la firma dell’accordo, inoltre, viene data attuazione alle direttive impartite dal Ministero dell’Interno e al Patto per la sicurezza urbana siglato tra la Prefettura e il Comune di Ascoli, lo scorso 15 novembre, nella parte in cui viene conseguito un potenziamento dei sistemi di videosorveglianza comunale e stabilisce impegni volti ad incrementare progressivamente il coinvolgimento della Polizia municipale nelle attività di vigilanza, nella prospettiva di renderne maggiormente proficuo l’impiego nei servizi da svolgersi in concorso con le Forze di polizia, secondo le rispettive attribuzioni e responsabilità.

Grande soddisfazione è stata espressa dal prefetto De Rogatis che, insieme con il sindaco ed il questore, ha sottolineato l’efficacia dei sistemi di videosorveglianza, in adesione e in continuità con le strategie già poste in essere per il controllo coordinato del territorio che ribadiscono la necessità di esaltare le potenzialità di tali tecnologie, favorendo il collegamento con le sale operative delle Forze di polizia.

Sicurezza urbana: ecco il patto Comune-Prefettura

Videosorveglianza: arrivano i fondi per Venarotta, Carassai, Castorano e Roccafluvione


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X