facebook rss

Vivarini: «Foggia messo alle corde,
noi in affanno solo venti minuti»

SERIE B - Il tecnico bianconero deluso: «Nella ripresa abbiamo gestito la partita e li abbiamo messi in difficoltà. Sono contento per Ganz ma andiamo via dalla Puglia senza punti». Grassadonia: «Abbiamo saputo soffrire»

di Claudio Romanucci

Vivarini deluso come Pulcinelli. Il tecnico bianconero parte dagli errori dei suoi in avvio di gara: «Ci ha detto un po’ male, i tre gol sono merito del Foggia che è riuscito a metterci in difficoltà nei 20 mminutidel primo tempo dopo il nostro vantaggio. Abbiamo fatto errori è concesso un po’ di campo. Nella ripresa abbiamo modificato qualcosa e fatto la nostra parte nella gestione della partita. Devo rivedere i gol presi, sono molto amareggiato perché siamo coscienti nello spogliatoio di aver fatto un’ottima prestazione senza aver raccolto punti. il Foggia è stato messo alle corde in casa loro. Del gol di Ganz dobbiamo essere contenti, siamo stati bravi sulle bravi sulle palle inattive».

Poi le note dolenti: «Quaranta è andato in difficoltà nel primo tempo ed il Foggia ne ha un po’ approfittato. Abbiamo sbagliato alcune uscite sulla corsia di destra, ci prendevano campo e non riuscivamo a ribaltare. Dalla panchina ho cercato di ovviare al problema e non ci sono riuscito. Nei secondi 45 minuti abbiamo tolto la fase di costruzione e loro hanno trovato fatica».

Il collega Gianluca Grassadonia plaude ai «venti minuti ad alto livello della mia squadra. Nella ripresa abbiamo saputo soffrire contro una squadra allenata molto bene. L’Ascoli ripartiva con tre attaccanti».

Grassadonia in sala stampa


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X