Quantcast
facebook rss

Fenati incorreggibile: sfreccia con l’auto
in autostrada e rimedia una denuncia
per resistenza a pubblico ufficiale

ASCOLI - Il pilota 22 enne di nuovo nei guai. Stavolta fuori dalle piste del Motomondiale. Procedeva sulla A14 oltre i limiti di velocità con la sua Audi Q3 in compagnia di una ragazza. Ha superato l'auto della Polizia che l'ha inseguito. Al momento della richiesta dei documenti ha inveito contro gli uomini in divisa
...

Romano Fenati, ascolano, 22 anni

Incorreggibile Romano Fenati. Il pilota ascolano balza di nuovo alla ribalta della cronaca. Ma non per una vittoria. E manco per un fatto sportivo. Stavolta il 22enne sfreccia sull’autostrada A14, supera l’auto della Polizia Autostradale di Porto San Giorgio che parte al suo inseguimento – durato alcuni chilometri – facendogli segno di accostare. Lui lo fa in una piazzola dove inveisce contro gli agenti dell’Autostradale e finisce per rimediare, oltre a una multa sala (sarebbe il meno) anche una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

L’episodio è accaduto lungo il tratto della A14 in territorio maceratese. Fenati si trovava alla guida di una Audi Q3, al suo fianco una ragazza. I poliziotti gli hanno contestato l’eccesso di velocità, ma la denuncia è scatta per il comportamento tenuto da Fenati nei confronti degli uomini in divisa. Fenati non è la prima volta che si rende protagonista di eccessi, anche al di fuori delle piste. Negli anni passati ad Ascoli in un’occasione ebbe un acceso diverbio, ma quella volta non c’entrava la velocità, con un agente della Polizia Municipale.

Il folle gesto di Misano

Quello che è accaduto lo scorso 9 settembre sulla pista di Misano Adriatico, dove si correva il Gran Premio della Repubblica di San Marino e della Riviera di Rimini, non gli è servito da lezione. Anzi. Fenati – sospeso e poi riabilitato, nel 2019 tornerà a correre con il Team Marinelli Snipers di Pesaro, lo stesso che l’aveva messo alla porta alla pari del Team Mv Agusta che gli aveva già fatto firmare il contratto per la prossima stagione – si trova dunque di nuovo in mezzo ai guai. Che effettivamante non riesce a farsi mancare.

A Misano toccò la leva del freno della moto condotta da Manzi. Le moto erano affiancate sui 200 orari: un gesto folle che poteva trasformarsi in tragedia. Lo hanno capito tutti. E tutti, ancora oggi, si sforzano in maniera incredibile, di comprendere questo ragazzo e il suo modo di fare. Tutti, tranne che lui.

Fenati riparte dalla Moto3: il Team Snipers lo riaccoglie

Clamoroso Fenati: la MV Agusta lo rivuole

«Fenati si è pentito»: pena ridotta di un terzo A febbraio di nuovo in pista

Violenza privata, continuano i guai per Romano Fenati indagato dalla Procura


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X