facebook rss

Ipnosi, illusione e realtà
nel campo invisibile di Palumbo

MONTEPRANDONE - Il poliedrico performer sarà protagonista all'auditorium "Pacetti" con il suo rodato spettacolo di magia. Un viaggio ardito capace di trascinare e coinvolgere tra regressioni ipnotiche, tunnel dimensionali e Avatar

Roberto Palumbo

Definirlo poliedrico è riduttivo. Scrittore, musicista, formatore, mago, illusionista, comunicatore. Sono solo alcune delle “versioni” in cui è capace di trasformarsi Roberto Palumbo. Stavolta, sabato 26 gennaio all’auditorium “Pacetti” (ore 21), lo si vedrà protagonista de “Il campo invisibile – Magia oltre i confini della mente”, per un viaggio ardito tra regressioni ipnotiche, tunnel dimensionali e…Avatar.

Palumbo…si sdoppia

Proprio così. D’altronde la bontà dello spettacolo è certificata dalle repliche che nel corso del tempo lo hanno visto circuitare nei teatri (soprattutto) marchigiani, col pubblico rapito da un’esperienza per cui calza a pennello la parola “magica”. E allora spazio alla verve di Palumbo, da sempre abile a muoversi sul confine tra suggestione e realtà; un’ora e mezza di grande magia contraddistinta da interazione col pubblico, aneddoti e letture del pensiero capaci di scavare negli angoli della mente.
Il tutto accompagnato dall’emozione e dalla capacità comunicativa mai banale del Nostro, per uno show capace di andare “oltre”. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Actor, attiva nel campo dello spettacolo e della formazione.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X