facebook rss

Spunta una discarica
davanti all’ex Distretto,
Italia Nostra: «Deve essere rimossa»

ASCOLI - Segnalata la presenza di mattoni, blocchi di cemento, lastre di plastica, terriccio, pezzi di ferro arrugginiti. Il presidente Rinaldi: «Sono stati portati via soltanto gli arbusti che coprivano i rifiuti»

I rifiuti davanti all’ex Distretto Militare

Centro storico e rifiuti. Un connubio che certamente mal si sposa con la stagione estiva sia per evidenti problemi di igiene sia per l’immagine che si dà ai turisti. E così la sezione ascolana di Italia Nostra presieduta dal professor Gaetano Rinaldi torna alla carica per il caso della discarica presente in corso Mazzini all’altezza dell’ex Distretto Militare. «Con nota del 18 aprile 2019 -afferma Rinaldi in una lettera indirizzata al neo sindaco Marco Fioravanti– la Sezione ha segnalato la presenza di una vera e propria discarica di rifiuti speciali in Corso Mazzini, proprio in corrispondenza del prestigioso edificio dell’Ex Distretto Militare. Finalmente alcuni giorni or sono è stato possibile notare alcuni operatori nei pressi della discarica e si sperava che il loro intervento servisse a riportare nella normalità le condizioni di questo prezioso angolo  della città.

Invece, con sommo stupore, si è dovuto constatare che gli operatori hanno provveduto semplicemente ad eliminare gli arbusti che in qualche modo nascondevano alla vista la bruttura dei rifiuti ivi accumulati da oltre un lustro (mattoni, blocchi di cemento, lastre di plastica,terriccio, pezzi di ferro arrugginiti, etc. etc) e che indiscutibilmente non rappresentano uno spettacolo edificante per un malaugurato turista ma anche per un  cittadino che dovesse per caso transitare nella zona. Trattandosi di rifiuti speciali, è evidente che l’abbandono del materiale in un luogo pubblico potrebbe  assumere probabilmente anche un rilievo di carattere penale. E’ per questo -conclude la missiva- che la Sezione si permette di rinnovare l’invio di questa segnalazione  perché si provveda finalmente  alla  eliminazione della discarica, con contestuale invito  alla effettuazione degli accertamenti che consentano  l’individuazione del responsabile o dei responsabili di questo comportamento riprovevole e per l’adozione nei loro confronti delle sanzioni previste dalla normativa vigente».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X