facebook rss

Soprintendenza Marche Sud,
gli ordini professionali a Franceschini:
«Consideri Ascoli come sede»

LA LETTERA inviata da Stefano Babini (ingegneri), Dario Nanni (architetti) e Leo Crocetti (geometri) indica Palazzo Panichi come luogo atto ad ospitare il nuovo organismo: «Città ricca di storia e cultura, ma anche baricentro dell'area colpita dal sisma»

Scelta per la sede della nuova Soprintendenza Marche Sud, i presidenti degli Ordini Professionali provinciali scrivono al ministro Franceschini. Stefano Babini per gli ingegneri, Dario Nanni per gli architetti Leo Crocetti per i geometri hanno sottoscritto un documento in cui vengono esposte, in modo circostanziato, le ragioni per cui Ascoli risulta essere la sede naturale ed ideale della Soprintendenza Speciale Marche Meridionali. La lettera assume particolare significato poiché proviene dagli ordini professionali maggiormente coinvolti nelle competenze del nuovo organismo.

Piazza del Popolo, simbolo di Ascoli (foto Andrea Vagnoni)

«La città di Ascoli è situata in una posizione centrale fra le aree di montagna e costiere, in un territorio il cui tessuto storico, culturale ed artistico si dipana attraverso migliaia di anni dal periodo Piceno, fino ai giorni nostri. Oggi, dopo gli eventi del 2016/2017, che l’hanno collocata nel cratere del terremoto, rappresenta il baricentro dell’area colpita dal sisma» si legge nel testo, dove gli ordini passano poi ad elencare peculiarità di rilievo come università, teatri, musei ed edifici di portata storica, arrivando ad individuare quale possibile sede quella di Palazzo Panichi, dove già trova posto il Museo Archeologico.
«Inoltre la Soprintendenza utilizza il palazzo dell’ex distretto militare come deposito per i suoi beni -continua la lettera-. Poi, il personale tecnico e i funzionari costituirebbero una presenza costante sul territorio semplificando così la funzione di controllo e di guida, il rapporto fra gli enti e coi i privati».
«Pertanto -è la conclusione- soprattutto in questi momenti in cui speriamo di vedere sempre più attiva la fase di ricostruzione post sisma sull’intero territorio Piceno, ricco di tante testimonianze storiche e culturali- le chiediamo di poter prendere in considerazione la città di Ascoli quale sede della Soprintendenza Speciale Marche Meridionali».

Nuova sede della Soprintendenza, l’ottimismo di Fioravanti: «L’unità d’intenti ci fa ben sperare»

 

Soprintendenza Marche Sud, Casini (Regione): «Ho scritto al ministro Franceschini per sostenere Ascoli»

 

Soprintendenza Marche Sud: il sindaco Fioravanti chiede l’appoggio dei colleghi del Piceno, Provincia e Regione

 

Soprintendenza “Marche sud”, Fioravanti scrive al ministro: «Ascoli sede ideale»

 

Soprintendenza: arriva la sede di Ascoli, Fermo e Macerata

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X