facebook rss

Grande delusione in casa Samb
dopo la sconfitta interna con la Vis Pesaro

SERIE C - Quando c'è da fare il salto di qualità, i rossoblù sprecano l'occasione. E' capitato dopo la vittoria di Cesena e si è ripetuto dopo Trieste. E mercoledì 22 gennaio arriva il Fano

La Samb sconfitta dalla Vis Pesaro (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Un vecchio adagio sambenedettese recita così: “Ci manca sempre trenta per fare trentuno”. Significa che per un nonnulla non si riesce mai a finalizzare un progetto. E questo detto si può accostare alla Samb. Tutti, con in testa anche Paolo Montero, si aspettavano una riconferma dopo l’impresa di Trieste. Sembra, poi, che quando la Samb riesce a sfatare un tabù storico in trasferta, nell’ incontro successivo ci lasci le penne. E’ capitato lo scorso ottobre con il successo di Cesena. In terra di Romagna la formazione rossoblù non aveva mai vinto. Dopo avere conquistato il terzo posto ecco la sconfitta al “Riviera” con la Virtus Verona, non priva di polemiche per assurde decisioni arbitrali.

Montero

E ieri la storia si è ripetuta. La Samb non aveva mai vinto a Trieste e puntuale come un orologio svizzero è arrivato il passo falso interno con la vis Pesaro. La cabala punisce di nuovo Rapisarda e compagni. Ad onor del vero, non è solo tutta colpa del destino. La Samb ci ha messo del suo, disputando la sua peggiore partita della stagione. Manovra lenta, prevedibile e gol preso in contropiede dopo un calcio d’angolo a favore. Ma soprattutto il portiere ospite Puggioni non ha praticamente dovuto effettuare un intervento di rilievo per tutti i novanta e passa minuti.

E così inizia nel peggiore dei modi il ciclo di gare che poteva dare un senso importante al girone di ritorno della Samb nel caso in cui avesse raggiunto un filotto di vittorie consecutive. Ma ormai è inutile piangere sul latte versato ma importante che i rossoblù dalla sconfitta con la Vis Pesaro traggano gli insegnamenti utili per il futuro. Mercoledì prossimo la Samb torna di nuovo in campo, ospitando al Riviera il Fano, nel recupero della prima giornata di ritorno. Ieri al “Riviera” c’erano il tecnico granata Marco Alessandrini e l’ex trainer rossoblù Giovanni Mei che hanno preso appunti su come fermare Rapisarda e compagni.

Trillò

Ora sarà compito di Montero trovare le opportune soluzioni tattiche per tornare al successo. Il fatto che si torni subito in campo permetterà alla Samb di scrollarsi subito via le scorie mentali della sconfitta di Pesaro. Rientreranno Miceli in difesa e Cernigoi in avanti, la cui assenza ieri si è fatta sentire. Grandolfo ha caratteristiche diverse rispetto al bomber rossoblù ed è stato poco incisivo, sempre bloccato dai suoi ex compagni. Solo una vittoria sui granata potrà togliere l’amaro in bocca a tutto l’ambiente, soprattutto al presidente Franco Fedeli che ha lasciato lo stadio scuro in volto e senza rilasciare dichiarazioni.

Samb, Fedeli va via senza rilasciare dichiarazioni Montero: «Oggi Troppo lenti»

Una Vis Pesaro accorta blocca la Samb e sbanca il Riviera delle Palme (Fotogallery)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X