Quantcast
facebook rss

Spettacoli, si spera in un recupero
d’estate nel teatro romano
L’assessore Ferretti:
«Longobardi virtuali al Forte Malatesta»

ASCOLI - La cultura falcidiata dal Coronavirus. Sta per essere pubblicato il bando per il rinnovo del servizio di sala del teatro Ventidio Basso che comprende anche le visite guidate. Il progetto Medialibrary in biblioteca
...

 

L’assessore comunale Donatella Ferretti

di Franco De Marco

Spettacoli e attività culturali varie: il Coronavirus ha fatto interrompere la programmazione già in itinere e naufragare quella in gestazione. Il panorama è sconsolante per tutti.

«L’emergenza sanitaria – afferma l’assessore alla cultura del Comune di Ascoli, Donatella Ferretti, che era molto “carica”  – ha reso necessaria, prima di ogni altra attività o servizio, la chiusura di scuole, biblioteche, musei, teatri e cinema. In pratica tutti i principali luoghi del sapere che comportano la concentrazione di più persone. È stato così colpito al cuore il senso stesso della cultura, ovvero quello della fruizione condivisa, della partecipazione comune, della rappresentazione dal vivo. L’amministrazione Fioravanti ha comunque attivato tutti i possibili strumenti per mantenere vive le attività inerenti».

Il forte Malatesta

Quali strumenti? «Il progetto “Medialibrary” in biblioteca – sottolinea l’assessore –  che consente la consultazione gratuita di riviste e giornali e di scaricare libri sui propri supporti elettronici, le videoclip in pinacoteca e le letture. Stiamo valutando la realizzazione di tour virtuali nei nostri musei civici come veicolo di pubblicizzazione oltre che per supplire all’attuale chiusura. Sta per essere pubblicato il bando per il rinnovo del servizio di sala del teatro Ventidio Basso che comprende anche le visite guidate. A breve partiremo con i lavori per l’allestimento al forte Malatesta della realtà virtuale all’interno del progetto Longobardi che prevede anche il riallestimento del museo dell’alto medioevo. Se le norme lo consentiranno intendiamo valorizzare al massimo durante l’estate il suggestivo spazio del teatro romano anche per recuperare eventi e concerti non svolti».

Per l’immediato futuro come si intende procedere?  «Per quanto riguarda le stagioni teatrale del Ventidio Basso e del Filarmonici, che non sono state completate, si intende recuperare gli spettacoli programmati in autunno, sempre compatibilmente con le misure che verranno adottate. In ogni caso Ascoli sarà pronta a ripartire alla riapertura con una programmazione a tutto campo che già da ora stiamo predisponendo. Oggi più che mai la cultura è per la nostra Amministrazione la carta vincente per dare slancio all’economia locale».

Il teatro romano di via Ricci

Un museo virtuale sul popolo del Piceni La nuova frontiera dell’offerta turistica

Prestigioso premio al Museo dell’Alto Medioevo Il sindaco Fioravanti esulta: «Ora Ascoli capitale italiana della cultura»

MediaLibrary, un ricco catalogo online per una Biblioteca “Giulio Gabrielli” 2.0


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X