facebook rss

Vaccini, continua la campagna
di massa: anche gli obbligatori
per l’ammissione a scuola

SANITA' - In 4 giorni sono stati vaccinati 400 ragazzi. Angelini: «Se qualche nato nel 2007 non ha ricevuto l'invito, può presentarsi liberamente. Saremo alla Casa della Gioventù tutta la prossima settimana e i primi della successiva»

Il personale sanitario con al centro il dottor Claudio Angelini

 

Se l’Area Vasta 5 ha problemi ad azzerare le liste di attesa per visite ed esami non fatti durante la chiusura per Coronavirus, il servizio Igiene e Sanità Pubblica ha messo in atto una vera e propria campagna per recuperare le vaccinazioni rimaste indietro.

Tra queste anche quelle obbligatorio per l’ammissione a scuola, a settembre prossimo.

L’imponente iniziativa, realizzata anche con l’aiuto della Protezione civile e della Polizia Municipale di Ascoli, è rivolta a bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni. 

I nuovi nati e fino a 2 anni, invece, sono stati regolarmente vaccinati e l’attività continua nell’edificio dell’ex Gil, dove ha sede il Sisp.

Dal 16 giugno sono stati somministrati vaccini a 400 giovani utenti in 4 giorni.

Molto meglio del primo giorno in cui su 200 convocati, si sono presentati in 90.

«Un risultato soddisfacente – commenta il dottor Claudio Angelini, direttore del Sisp – a dimostrazione che i cittadini stanno rendendosi conto dell’importanza della vaccinazione».

La sede scelta per garantire il distanziamento è la Casa della Gioventù in via Abruzzi, per il Distretto di Ascoli.

A breve partirà la stessa campagna anche nel Distretto di San Benedetto.

I primi ad essere stati chiamati con lettera d’invito mandata a casa sono stati i nati nel 2007 e 2008.

«Se qualcuno, del 2007 in particolare, non ha ricevuto l’invito – precisa il dottor Claudio Angelini, direttore del Sisp – oppure ha dovuto saltare l’appuntamento per altri motivi, può venire liberamente a vaccinarsi».

I sanitari continueranno l’attività nella Casa della Gioventù tutta la prossima settimana e i primi due giorni di quella successiva. Quindi fino al 30 giugno.

Nel frattempo sono stati convocati i bimbi di 6 anni e i ragazzi di 16.

Si effettuano vaccinazioni anti-Hpv, Papilloma virus, i richiami difterite-tetano-pertosse-polio e le vaccinazioni contro il meningococco A, C, W, Y agli adolescenti.

Vaccinazioni, si presentano in 90 su 200 convocati Angelini: «Si può recuperare»

Vaccini dal 16 giugno, Angelini: «Con il Covid abbiamo conosciuto i danni di un’epidemia»

Vaccinazioni di massa per bimbi e ragazzi da 6 a 16 anni Si parte martedì 16 giugno ad Ascoli

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X