Quantcast
facebook rss

Strade e scuole, la Provincia accelera
Partono i lavori a Colle di Arquata,
riapre la Castignanese
Covid, 750.000 euro per la sicurezza

PICENO - Palazzo San Filippo fa il punto anche sugli interventi di manutenzione straordinaria sul raccordo Ascoli Mare-Porto d’Ascoli. Gli uffici provinciali stanno predisponendo i progetti per l’adeguamento degli istituti alle prescrizioni anti virus
...

L’Amministrazione Provinciale accelera su strade e scuole.

Per quanto riguarda la viabilità, lunedì 13 luglio ripartono i lavori di messa in sicurezza della provinciale 20 nel tratto situato nei pressi frazione di Colle di Arquata (qui la storia). Per motivi di cantiere la strada dovrà essere chiusa in fasce orarie che la Provincia e l’Anas concorderanno con il Comune in modo da agevolare il transito dei residenti che soffrono della chiusura di questa arteria viaria ormai da qualche tempo.

Sergio Fabiani (foto Vagnoni)

«Ringrazio l’Anas, la Regione e il Servizio Viabilità dell’Ente per l’impegno profuso volto a consentire la piena riapertura di questo collegamento fondamentale per il comprensorio -evidenzia il presidente della Provincia Sergio Fabiani – . Saranno realizzati disgaggi di rocce pericolanti, riposizionamento di rete in aderenza e rafforzamento corticale, tutti lavori che saranno completati nel giro di qualche settimana contemperando, in questo lasso di tempo, l’esigenza di passaggio degli utenti con lo svolgimento della attività di cantiere».

Importanti novità si profilano anche per la strada provinciale 17 Castignanese chiusa in questi giorni. Sempre la prossima settimana è, infatti, in programma la riapertura parziale dell’arteria per consentire contemporaneamente il transito in sicurezza e la ripresa dei lavori. Saranno eseguiti il ripristino del piano viario e la realizzazione di opere di presidio a valle della sede stradale. La Provincia, l’Anas, il Comune di Castignano e la ditta incaricata concorderanno le fasce orarie di apertura.

Un tratto danneggiato della strada che va a Colle di Arquata

Proseguono inoltre gli interventi di manutenzione straordinaria sul viadotto del raccordo Ascoli Mare-Porto d’Ascoli. Proprio in questi giorni si è svolta una riunione in videoconferenza tra tutti i soggetti interessati per il fare il punto sulle attività completate e verificare i prossimi step.

Sono stati ultimati i lavori in notturna per la sostituzione di alcuni giunti di sottopavimentazione e sono attualmente in corso gli interventi in corrispondenza di via Mare con senso unico ovest – est.

Da lunedì, sempre su via Mare, proseguiranno le attività di cantiere con la chiusura di via del Cacciatore. Poi i lavori si sposteranno in viale dello Sport in prossimità dell’area camper per poi interessare via Pasubio. Il traffico sarà funzionante dallo svincolo depuratore alla statale 16 (direzione Nord) e dalla rotatoria della stessa statale allo svincolo della Sentina (direzione Sud).

Ad agosto è prevista una pausa per agevolare il transito nel momento centrale del periodo estivo. Poi per i primi di settembre l’intervento riprenderà su via Pasubio per concludersi entro pochi giorni. «I lavori eseguiti su questa arteria fondamentale per la mobilità -ricorda Fabiani- sono stati finanziati con circa 800.000 euro dal Ministero delle infrastrutture e tutte le operazioni sono state concordate tra il Servizio Viabilità della Provincia, l’Ufficio Tecnico del Comune di San Benedetto, la Regione Marche e l’Anas in stretta e proficua sinergia istituzionale».

I lavori sulla Castignanese

Per la messa in sicurezza delle scuole superiori di competenza provinciale in conseguenza dell’emergenza Covid-19 il Ministero dell’istruzione ha stanziato per il Piceno l’importo complessivo di 750.000 euro.

«Gli uffici provinciali stanno già predisponendo i progetti per l’adeguamento delle aule didattiche in base alle prescrizioni e linee-guida -conclude Fabiani-. Nelle scorse settimane sono stati effettuati incontri e sopralluoghi tra i dirigenti scolastici e i tecnici per coordinare i lavori da eseguire durante il periodo estivo. Tutti hanno mostrato grande collaborazione e disponibilità e gli spazi scolastici saranno adeguati senza particolari criticità. Si procederà con affidamenti diretti in base alla recente normativa sblocca cantieri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X