facebook rss

Ascoli, 12 punti in palio
Corsi e ricorsi storici:
la salvezza a Cittadella?

SERIE B - I bianconeri hanno bisogno dell’ultima vittoria per scacciare definitivamente i fantasmi e sperano di coglierla venerdì senza aspettare le ultime tre partite. Con Dionigi una nuova mentalità vincente. Giovedì 16 luglio ultima seduta e poi partenza per il veneto. Squalificato Eramo. Arbitra Aureliano

Sernicola, uno degli elementi decisivi della rinascita bianconera (Foto Ascoli Calcio)

di Bruno Ferretti

Quattro giornate alla fine. L’Ascoli dovrà giocarne due in casa (Pordenone e Benevento) e due fuori (Cittadella e Pisa). Siamo giunti proprio all’epilogo di questo tribolato campionato che non ha concesso pausa, e che – a parte la promozione del Benevento – ancora deve emettere i suoi verdetti.

Ascoli-Empoli è finita: si abbracciano Dionigi, Ranieri e Brosco (Foto Ascoli Calcio)

I bianconeri di Dionigi sono ancora sul filo di lana, e sperano di poter festeggiare la salvezza senza attendere l’ultima partita in casa col Benevento. Proprio per questo match, e anche per quello precedente del penultimo turno a Pisa, gli orari sono ancora da definire.

Mancano quattro tappe, quelle che possono condurre i bianconeri in… paradiso. I presupposti ci sono tutti. Le tre vittorie consecutive hanno rimesso i bianconeri sulla giusta strada, ma ora non bisogna sbagliare.

Si comincia venerdì 17 luglio a Cittadella, dove lo scorso anno l’Ascoli conquistò il punto della salvezza, per poi “regalare” tutta la posta in palio a Brescia, Palermo e Crotone. Dopo aver centrato l’obiettivo in Veneto, infatti, la squadra di Vivarini si lasciò… andare, infilando tre ko consecutivi senza i quali avrebbe potuto chiudere la stagione con una classifica migliore.

Eramo, match winner con l’Empoli, salta Cittadella per squalifica (Foto Ascoli Calcio)

PICCHIO VILLAGE – Squadra subito al lavoro dopo la vittoria sull’Empoli. Continua dunque il tour de force anche al “Picchio Village”, dove i bianconeri si sono allenati sia ieri martedì 14 che oggi mercoledì 15 luglio. Domani mattina, giovedì 16, ultima seduta e poi partenza per Cittadella.

ARBITRO – Al “Tombolato” di Cittadella venerdì (inizio ore 21) arbitra Aureliano di Bologna. Assistenti Fiore di Barletta e Ruggieri di Pescara, quarto ufficiale Ricci di Firenze.

GIUDICE SPORTIVO – A Cittadella l’Ascoli dovrà fare a meno di Eramo, match winner contro l’Empoli, squalificato per un turno dopo il giallo (decimo della stagione) rimediato contro i toscani. L’ammonizione fa invece andare in diffida Petrucci che alla prossima verrà appiedato come Pucino, Sernicola e Troiano.

Dionigi cambia volto all’Ascoli: playout alle spalle, ma è vietato abbassare la guardia (Le foto della vittoria)

Ascoli-Empoli 1-0, un gol capolavoro di Eramo e il Picchio è fuori dai playout: salvezza in pugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X