Quantcast
facebook rss

Ascoli-Benevento, ci siamo:
una stagione in 90 minuti
Campani in grande emergenza,
Picchio avanti tutta

SERIE B - Ultima di campionato con la salvezza che corre sul filo. I bianconeri se vincono si assicurano la permanenza in cadetteria. La squadra di Pippo Inzaghi decimata al "Del Duca", con tutti i difensori titolari out. Dionigi a caccia della sua quinta vittoria (in nove gare) e di una impresa che il 21 giugno sembrava irrealizzabile
...

Scamacca a caccia del decimo gol in campionato (Foto Ascoli Calcio)

Seduta di rifinitura oggi per l’Ascoli che si appresta all’attesa sfida di venerdì 31 luglio (fischio d’inizio ore 21) al “Del Duca” contro il Benevento. Per la squadra di Dionigi novanta minuti decisivi per restare in B, ovvero per salvarsi. Per farlo senza l’assillo di attendere i risultati delle dirette concorrenti, Ninkovic & C. possono e devono soltanto vincere.

Si prevede battaglia. Intanto oggi, giovedì 30 luglio, ultimo allenamento settimanale al “Picchio Village”, preceduto da un nuovo “giro” di tamponi e test sierologici effettuati al gruppo squadra.

Se l’Ascoli vince, resta in B. Una impresa firmata da tutta la squadra, ma soprattutto da mister Dionigi. Una impresa che al fischio finale di Ascoli-Perugia 0-1 del 21 giugno (secondo ko consecutivo dell’esordiente Abascal che venne poi esonerato) sembrava davvero irrealizzabile.

L’abbraccio tra Zanetti e Inzaghi nella gara di andata finita 4-0

BENEVENTO DECIMATO – Pippo Inzaghi in grande emergenza per l’ultima di campionato. Al “Del Duca” infatti deve fare a meno in pratica di tutta la difesa titolare mancando Antei, Gentile, Letizia, Tuia e Volta, più lo squalificato Caldirola. Non solo, ma c’è anche il forfait di Viola, regista dal gol facile (9 centri finora per lui, come Scamacca e Ninkovic), l’elemento di maggior valore dei giallorossi.

ASCOLI AL COMPLETO – Ascoli invece al gran completo con Dionigi che, rispetto alla gara di Pisa, riproporrà quasi certamente dal primo minuto Brosco e Ranieri (per Valentini e probabilmente Ferigra) in difesa e Morosini (anziché Eramo) dietro Scamacca e Ninkovic in quello che, in fase di possesso, diventa a tutti gli effetti un tridente.

L’arbitro Pezzuto

ARBITRA PEZZUTO – A dirigere Ascoli-Benevento l’ascolano Morganti (designatore della Serie B) ha chiamato Ivano Pezzuto di Lecce. Con lui gli assistenti Filippo Bercigli di Valdarno e Alessio Berti di Prato e il quarto ufficiale Ermanno Feliciani di Teramo. Pezzuto ha arbitrato l’Ascoli nove volte: una sola vittoria, cinque pareggi e tre sconfitte.

I PRECEDENTI – Ascoli-Benevento si gioca per l’ottava volta al “Del Duca”. Le due squadre si sono affrontate due volte in Serie B, quattro in C e una in Coppa Italia. I precedenti raccontano di tre vittorie bianconere, tre pareggi e un solo successo ospite. I gol segnati dall’Ascoli sono 18, quelli del Benevento 13.

Serie B

2016-2017    1-1   Ceravolo, autogol Eramo (A)

2018-2019   2-2   Ardemagni (A), Ciciretti (A), Coda, Viola su rigore

Serie C

1999-2000   3-0   Baggio, Amore, Aruta

2000-2001   2-2   Fontana (A), 2 Gennari, Fontana su rigore (A)

2001-2002   4-0   Bonfiglio, Fontana su rigore, Bruno, Passiatore su rigore

2013-2014    0-3   2 Melara, Mancosu

Coppa Italia

2000-2001   6-5   ai rigori / 1-1 De Angelis, De Feudis (A)

Brosco torna dal primo minuto a guidare la difesa (Foto Ascoli Calcio)

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (3-4-1-2): Leali; Gravillon, Brosco, Ranieri; Padoin, Cavion, Brlek, Sernicola; Morosini; Ninkovic, Scamacca. A disposizione: Marchegiani, Valentini, Ferigra, Andreoni, Pucino, Troiano, Petrucci, Piccinocchi, Eramo, Costa Pinto, Trotta, Matos. Allenatore: Dionigi.

BENEVENTO (4-2-3-1): Montipò; Maggio, Barba, Pastina, Gyamfi; Tello, Schiattarella; Kragl, Insigne, Improta; Di Serio. A disposizione: Manfredini, Gori, Alfieri, Rillo, Vokic, Del Pinto, Sanogo, Basit, Hetemaj, Moncini, Sau. Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Pezzuto di Lecce (Bercigli di Valdarno e Berti di Prato, quarto ufficiale Feliciani di Teramo).

Stadio: “Del Duca”, ore 21

Ascoli, Dionigi e la sfida delle sfide: «Dobbiamo continuare ad essere noi stessi»

Ultimi 90 minuti: la notte dei verdetti

Serie B: prossima stagione al via il 26 settembre, ma sarà ancora senza il Var

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X