Quantcast
facebook rss

Le morti sospette alla Rsa:
ok all’incidente probatorio
sul sangue delle presunte vittime

ASCOLI - Il Gip Annalisa Giusti ha accolto la richiesta della Procura per analizzare i campioni ematici degli anziani. Si attende invece la fissazione dell'udienza in Cassazione per il ricorso dei legali per la scarcerazione dell'indagato
...

L’edificio che ospita la Rsa di Offida

Si terrà il 16 settembre il nuovo esame dei periti del Tribunale sui reperti ematici delle presunte vittime dell’infermiere Leopoldo Wick alla Rsa di Offida.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ascoli, Annalisa Giusti, ha autorizzato l’incidente probatorio richiesto dalla Procura (leggi l’articolo) per “cristallizzare” e poi usare come prove nel processo i prelievi di sangue sugli anziani deceduti nella struttura offidana.

L’avvocato Filipponi

Sotto osservazione, in particolare, ci saranno i valori dei farmaci (tranquillanti e insulina in particolare) il cui abuso viene contestato a Wick che si è sempre professato innocente. L’uomo è difeso dagli avvocati Luca Filipponi e Tommaso Pietropaolo ed attualmente si trova nel carcere di Marino del Tronto.

I legali hanno presentato un ricorso alla Suprema Corte di Cassazione per chiedere la libertà del loro assistito o quanto meno un’attenuazione della misura detentiva dopo che il Tribunale del Riesame di Ancona (leggi l’articolo) aveva confermato l’ordinanza del gip Giusti.

Si attende ora la fissazione dell’udienza di fronte ai magistrati romani.

rp

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X