facebook rss

Ascoli, tutte le operazioni
del calciomercato

SERIE B - Le ultime 24 ore del calciomercato bianconero: preso il tedesco dal Benevento, poi due entrate (Pierini e Tupta) e tante uscite (Rosseti, Petrucci e ben quattro cessioni in prestito). No al Pescara per Brosco. Saltato il passaggio al Crotone del serbo, che resta sotto contratto fino al 2021. Tutte le operazioni concluse da Bifulco e Ducci nelle ultime settimane

Kragl

di Salvatore Mastropietro

Si è conclusa alle ore 20 la sessione estiva di calciomercato. Presso la sede ufficiale dell’Hotel Sheraton di Milano, si è esaurito il countdown iniziato lo scorso 1 settembre. Termina qui, dunque, in casa Ascoli il lavoro svolto nelle ultime settimane dal direttore sportivo Giuseppe Bifulco, coadiuvato dal nuovo direttore generale Piero Ducci e da alcuni collaboratori tra cui l’ex calciatore Davide Grassi.

Il benvenuto dell’Ascoli a Nicholas Pierini

LE ULTIME 24 ORE DEL CALCIOMERCATO DELL’ASCOLI – Il club bianconero si è assicurato le prestazioni di Nicholas Pierini, attaccante esterno classe 1998 prelevato a titolo temporaneo dal Sassuolo. In uscita sono stati definiti i passaggi in prestito di Intinacelli, Semeraro e Costa Pinto, rispettivamente verso Fermana, Cavese e Potenza. Anche il giovane D’Agostino è passato a titolo temporaneo all’Olbia, altro club di Serie C. Ceduto a titolo definitivo al Cosenza Davide Petrucci. Ingaggiato per la Primavera l’attaccante classe 2001 Ibrahimi ex Torino. E’ sfumato, invece, l’acquisto del terzino sinistro Armando Anastasio dal Monza: in quel ruolo sarà Sini l’alternativa a Sarzi Puttini.

A sorpresa, la dirigenza bianconera ha piazzato nell’ultima ora di mercato un grande colpo. E’ stato acquistato, infatti, dal Benevento Oliver Kragl, centrocampista esterno classe 1990. Ha vinto da protagonista l’ultimo campionato con i sanniti, ma dopo la promozione è finito ai margini del progetto. E’ stata una vera e propria corsa contro il tempo: alla fine l’Ascoli è riuscito a chiudere per un trasferimento a titolo temporaneo. Il contratto è stato regolarmente depositato presso la Lega B.

Lorenzo Rosseti

A chiudere il calciomercato in casa Ascoli ci sono state altre due operazioni. In primis, la cessione a titolo definitivo in direzione Como di Lorenzo Rosseti. Dopo aver rifiutato diverse proposte, finalmente il giocatore ex Cesena ha accettato di scendere di categoria dopo le tre stagioni vissute in bianconero. Il classe 1994 era stato preso di mira negli ultimi giorni da uno striscione degli ultras ascolani proprio a causa dei suoi continui no alla cessione.

Al suo posto, come terzo attaccante alternativo a Bajic e Vellios, è arrivata la punta Lobomir Tupta dal Verona. Si tratta di un classe 1998 reduce da un’esperienza in prestito al Wisla Cracovia. E’ passato in bianconero a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2021 con diritto di riscatto e controriscatto.

BROSCO E NINKOVIC – A tenere banco per la maggior parte della giornata sono stati i casi Brosco e Ninkovic. Sul forte centrale ex Latina era piombato in mattinata il Pescara, che avevano provato a convincere i bianconeri sulla base di un prestito con diritto di riscatto più il cartellino del giovane terzino Elizade. L’Ascoli, dopo averci pensato attentamente, ha però declinato la proposta.

Ninkovic

Si è ripetuta analogamente a quanto accaduto lo scorso 31 gennaio la telenovela riguardante Nikola Ninkovic. Il calciatore, in Serbia da più di un mese dopo non aver risposto alla convocazione per il raduno dei bianconeri, resterà di proprietà del club bianconero fino alla scadenza del contratto (30 giugno 2021). Su di lui c’era da diverso tempo il Verona, mentre il Chievo aveva effettuato dei sondaggi. Il club più forte sul giocatore è stato, però, il Crotone. Nonostante le smentite del direttore calabrese Ursino, i pitagorici – già vicini a Ninkovic a gennaio – nel corso del primo pomeriggio erano arrivati a mettere sul piatto 700 mila euro più il cartellino dell’ex Mustacchio. Tuttavia, visti i tentennamenti dell’ex Genoa, la trattativa è saltata.

C’è ora attesa per vedere se il giocatore sceglierà di tornare ad Ascoli per mettersi a disposizione di Valerio Bertotto, come gli imporrebbe il rapporto professionale che lo lega alla società del patron Pulcinelli. Resta in bianconero anche il difensore Danilo Quaranta: l’ex Catanzaro ha rifiutato diverse proposte arrivate dalla Serie C.

IL RIEPILOGO DEL CALCIOMERCATO BIANCONERO

ACQUISTI: Ndiaye (Atalanta, temporaneo), Saric (Carpi, titolo definitivo), Sarr (Bologna, temporaneo con diritto di riscatto e controriscatto), Buchel (svincolato, definitivo), Donis (svincolato, definitivo), Corbo (Bologna, temporaneo con diritto di riscatto), Ghazoini (Frosinone, definitivo), Mallé (Udinese, definitivo), Avlonitis (svincolato, definitivo), Lico (svincolato, definitivo), Chiricò (Monza, definitivo), Cangiano (Bologna, temporaneo con diritto di riscatto e controriscatto), Santese (Roma, definitivo), Vellios (Atromitos Atene, definitivo), Sini (Ternana, definitivo), Bajic (Udinese, prestito con diritto di riscatto), Sabiri (Paderborn, definitivo), Spendlhofer (Sturm Graz, definitivo), Pierini (Sassuolo, temporaneo), Kragl (Benevento, temporaneo), Tupta (Verona, temporaneo).

CESSIONI: Ricciardi (Legnago Salus, temporaneo), Ventola (Imolese, temporaneo), Di Francesco (Teramo, temporaneo), Laverone (Ternana, definitivo), Zizzania (Fermana, definitivo), Ganz (Mantova, temporaneo), Maurizii (Matelica, temporaneo), Beretta (risoluzione), Padoin (risoluzione), Chajia (risoluzione), Intinacelli (Fermana, temporaneo), Costa Pinto (Potenza, temporaneo), Petrucci (Cosenza, definitivo), D’Agostino (Olbia, temporaneo con diritto di riscatto e controriscatto), Rosseti (Como, definitivo), Semeraro (Cavese, temporaneo).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X