Quantcast
facebook rss

Via libera al project
sul riscaldamento, scintille
sul dato dei contagi in città

ASCOLI - Il sindaco: «Sono 750 circa, non do i numeri per privacy, mi interessa solo la salute dei cittadini». Interrogazione urgente dei consiglieri di minoranza. Approvata anche la delibera per sbloccare la realizzazione di 27 alloggi popolari a Monticelli previsti sin dal 2003
...

Via libera al project financing (leggi l’articolo) sul riscaldamento di 63 edifici comunali. Il Consiglio comunale ha approvato la delibera che fa partire di fatto l’operazione che prevede il coinvolgimento dei privati per l’ammodernamento e la gestione per 15 anni degli impianti (da riscaldare e raffreddar) dell’Arengo per cui il Comune pagherà un canone annuo di 820 mila euro, in parte recuperati come nel caso della piscina.

Marco Fioravanti

Ma a tenere banco in apertura è stata l’emergenza legata alla pandemia da Covid con le comunicazioni del sindaco Marco Fioravanti e l’interrogazione urgente presentata e discussa dai consiglieri del Pd (Francesco Ameli, Pietro Frenquellucci e Angelo Procaccini) e Ascolto&Partecipazione (Emidio Nardini) anche alla luce dell’intervento della consigliera regionale Anna Casini (leggi l’articolo).

In particolare, Ameli ha chiesto lumi sul dato dei contagi in città alla luce dei dati emersi sulla stampa (800), sulla situazione degli ospedali tra covid e no-covid e l’utilizzo degli alberghi per ospitare chi sta in isolamento soprattutto tra le categorie più rischio (forze dell’ordine e sanitari).

«Il sindaco -replica Fioravanti- non dà numeri e informazioni per rispetto della privacy. Mi interessa la tutela dei cittadini, dal primo all’ultimo e i numeri li do solo se sono utili alla vita delle persone. I contagiati sono circa 750 circa, ma non è facile avere un dato preciso tra chi si contagia e chi guarisce.

L’ospedale Mazzoni

Sugli ospedali non mi risulta che il Mazzoni si sia “sporcato” e ho chiesto di mantenere attivo il reparto di malattie infettive anche dopo la fine dell’emergenza. Sugli hotel stiamo lavorando con la Regione per dare la possibilità di alloggio a chi deve stare in isolamento e svolge servizi essenziali».

Ok anche al progetto per case popolari a Monticelli (leggi l’articolo), previste sin dal 2003, con l’Erap che ora dovrà cercare i fondi che mancano assumendosi anche l’onere di essere la stazione appaltante. «Sembrava una partita persa -dichiara il vice sindaco Giovanni Silvestri– mentre ora possiamo raggiungere il risultato finale».

Approvate anche le variazioni di bilancio (leggi l’articolo) necessarie per pareggiare le entrate e le uscite per 265mila euro.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X