Quantcast
facebook rss

L’Ascoli deve reagire:
bianconeri alla prova Vicenza

SERIE B - I bianconeri devono invertire il trend, nonostante assenze e acciaccati. Out Brosco e Kragl. Nuova chance per Corbo e Cangiano. Tra gli avversari l'ex Padella. Calcio d'inizio alle 14, arbitra Marchetti di Ostia Lido
...

di Salvatore Mastropietro

Mentre impazzano le polemiche social e non solo all’interno dell’ambiente Ascoli, domani il campo tornerà a parlare. I bianconeri affronteranno il Vicenza in trasferta per la tredicesima giornata del campionato di Serie B, che al momento vede il Picchio penultimo a quota 6 punti ed i veneti con 12 punti ed una gara disputata in meno. Gli uomini di Delio Rossi sono reduci da una sconfitta al limite dell’umiliazione arrivata nella partita infrasettimanale di martedì contro il Cosenza (0-3), nel giorno del ricordo del “Presidentissimo” Costantino Rozzi. Stesso risultato subìto dalla squadra di Domenico Di Carlo sul campo del Cittadella, un risultato che aveva interrotto una striscia di sei risultati utili consecutivi che andava avanti dalla fine di ottobre.

Sia il patron Pulcinelli che il tecnico Delio Rossi hanno ribadito negli ultimi giorni la necessità di una reazione da parte della squadra, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. L’allenatore romagnolo ha insistito proprio su questo aspetto negli allenamenti al “Picchio Village”, considerando che qualche acciacco di troppo ed una condizione fisica da recuperare non hanno permesso di lavorare al 100%. Il cambio di passo dovrà avvenire al cospetto di un avversario che vuole a sua volta riscattare la brutta figura dell’ultimo turno e che tra le mura amiche non ha mai perso in questo inizio di stagione.

Mister Delio Rossi

QUI ASCOLI – L’ambiente negli ultimi giorni ha raggiunto una temperatura molto elevata. Lo staff tecnico e tutta la tifoseria sperano che il gruppo abbia assorbito dall’esterno qualche stimolo positivo dopo una prestazione a dir poco disastrosa in cui la squadra è apparsa inerme e senza un minimo di mordente. Delio Rossi è ben consapevole di tutti i limiti tecnici e degli errori commessi dalla dirigenza in sede di mercato, ma in attesa della sessione di riparazione c’è urgente necessità di mettere in cascina qualche punto per evitare di compromettere ulteriormente la situazione.

Per la gara di domani il tecnico romagnolo insisterà sullo spartito tattico presentato nelle ultime tre partite, ovvero quello del 4-3-3 (4-5-1 in fase difensiva). C’è da fare i conti con l’assenza dello squalificato Brosco e dell’infortunato Kragl. Il laterale tedesco è ancora alle prese con un problema alla schiena e si sta sottoponendo ad una serie di terapie a Bologna presso una rinomata struttura medica. In sede di conferenza stampa Delio Rossi ha anche parlato di uno Spendlhofer non al meglio, così come anche altri elementi, per cui in diversi saranno costretti a stringere i denti. In difesa dovrebbe riverdersi il giovane Corbo come alternativa ad uno tra Pucino e Spendlhofer. A completare il reparto arretrato ci saranno Avlonitis e Sini, sempre titolare con l’avvento di Delio Rossi in panchina. A centrocampo la scelta ricadrà nuovamente sul terzetto Cavion-Buchel-Saric, con il solo Gerbo al momento considerato una credibile alternativa tra le riserve. In avanti Cangiano è in vantaggio per riconquistare una maglia da titolare al fianco di Bajic e Chiricò.

L’attaccante Cangiano pronto al rientro da titolare

Sono cinque in totale i calciatori indisponibili per la gara contro il Vicenza: Lico e Brosco (squalificati), Kragl e Mallé (infortunati) e Ghazoini (in Nazionale con le giovanili del Marocco). Rientrano nella lista dei convocati elementi come Quaranta e Vellios, con quest’ultimo che resta tra i possibili partenti nella prossima sessione di calciomercato. In tutto sono 23 i calciatori a disposizione di Delio Rossi: Leali, Ndiaye, Sarr, Avlonitis, Corbo, Pucino, Quaranta, Sarzi Puttini, Sini, Spendlhofer, Buchel, Cavion, Donis, Eramo, Gerbo, Sabiri, Saric, Bajic, Cangiano, Chiricò, Pierini, Tupta, Vellios.

Emanuele Padella in un memorabile gol messo a segno ai tempi dell’Ascoli

QUI VICENZA – In sede di presentazione della partita il tecnico Domenico Di Carlo non ha usato mezzi termini: domani il Vicenza dovrà fare di tutto per conquistare i tre punti. Nonostante la sua squadra sia una neopromossa, l’ex allenatore del Chievo ha costruito un gruppo solido e capace di giocarsela con tutti. L’obiettivo prioritario resta la salvezza, motivo per cui sarà importante fare punti contro una diretta concorrente come l’Ascoli. Tra i calciatori di punta in casa Vicenza spiccano elementi come Dalmonte, Rigoni  e gli attaccanti Giacomelli e Meggiorini. A guidare la difesa ci sarà molto probabilmente l’ex di turno Emanuele Padella, ricordato con molto piacere nel Piceno per essere stato un vero leader della squadra nelle stagioni con Serse Cosmi e Vincenzo Vivarini. E’ ancora negli occhi dei tifosi quella incredibile cavalcata dalla difesa che lo portò al gol in un Ascoli-Spezia del dicembre 2018.

Anche per Di Carlo sono in tutto 23 i calciatori convocati per la gara del “Romeo Menti”: Grandi, Perina, Zecchin, Barlocco, Bizzotto, Bruscagin, Cappelletti, Fantoni, Padella, Pasini, Cinelli, Da Riva, Dalmonte, Rigoni, Scoppa, Zonta, Giacomelli, Gori, Guerra, Jallow, Longo, Marotta, Meggiorini.

LE PROBABILI FORMAZIONI

VICENZA (4-4-2): Perina; Bruscagini, Padella, Cappelletti, Barlocco; Zonta, Da Riva, Rigoni, Dalmonte; Meggiorini, Gori. Allenatore: Di Carlo.

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pucino, Corbo, Avlonitis, Sini; Cavion, Buchel, Saric; Chiricò, Bajic, Cangiano. Allenatore: Rossi.

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido (assistenti Margani e Massara, quarto ufficiale Paterna).

Stadio: Romeo Menti, ore 14.

Ascoli, Delio Rossi: <br> «Dobbiamo far parlare i fatti, <br> mi aspetto una partita da squadra»

L’Ascoli con la testa al Vicenza, <br> poi mini ritiro <br> Intanto Pulcinelli <br> fa il “mea culpa”

Ascoli, dopo la sosta <br> torna Ninkovic: <br> potrebbe essere il rinforzo <br> del girone di ritorno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X