facebook rss

Carnevale a prova di Covid,
la sfilata è sul web

GROTTAMMARE - La festa dedicata ai bambini per esorcizzare il momento: "Maschera la mascherina" con costume e dispositivo di protezione annesso. Adesioni entro l'8 febbraio

Per forza di cose, il Carnevale si trasferisce sul web. e prova a non arrendersi. Dopo Castel di Lama (leggi qui), arriva l’iniziativa di Grottammare.

Un’immagine pre Covid del Carnevale di Grottammare

Mascherine per divertirsi e non solo per proteggersi dal Coronavirus. Come ogni Carnevale che si rispetti anche quello del 2021 sarà una lettura giocosa della realtà, malgrado tutto.

Per la 37esima edizione del “Carnevale dei Bambini“, l’Amministrazione comunale lancia l’iniziativa “Maschera la Mascherina”: l’idea è di realizzare una videosfilata con il contributo di tutti quelli che aderiranno alla proposta, inviando entro l’8 febbraio una foto della propria maschera che inglobi la mascherina sanitaria.

Come tradizione vuole, il lavoro dovrà essere realizzato utilizzando materiali di riciclo.

Il progetto nasce con la collaborazione del Comitato Genitori, che da anni è il motore del festa.

Per partecipare basta seguire le istruzioni pubblicate su www.comune.grottammare.ap.it, senza dimenticare di compilare la liberatoria (scaricabile dal web) per autorizzare la diffusione delle immagini. La fotografia e la liberatoria vanno spedite entro la scadenza dell’8 febbraio a turismo@comune.grottammare.ap.it, scrivendo nel titolo della mail “Maschera la Mascherina”.

A sostenere l’iniziativa ci sono anche i Centri ricreativi comunali, che offriranno spunti e idee creative attraverso videotutorial pubblicati sulla pagina Facebook “Centri Ricreativi Grottammare”.

«Non abbiamo voluto perdere l’occasione per continuare a onorare la tradizione del “Carnevale dei Bambini”, seppur adeguando l’iniziativa al contesto che stiamo vivendo -dichiarano il sindaco Enrico Piergallini e la consigliera alle Politiche giovanili Martina Sciarroni-. Per noi questo evento resta soprattutto un’occasione importante di aggregazione e collaborazione tra genitori e figli, che quest’anno, necessariamente, andava “riletta”: il Carnevale è sempre stato il periodo dell’anno in cui il popolo esorcizzava tramite lo scherzo le paure e le difficoltà vissute nei mesi precedenti; per questo abbiamo deciso di far “giocare” le famiglie con la mascherina sanitaria, un accessorio importante per la nostra salute, che è diventato obbligatorio e con quale non è stato semplice prendere confidenza. Insomma, un’iniziativa che permetterà di creare un ponte tra il passato e il futuro del Carnevale grottammarese. Speriamo nel 2022 di poter tornare a festeggiare come sempre abbiamo fatto».

Carnevale, il forfait di Castignano «Ma ne terremo vivo lo spirito»

Il virus si porta via pure il Carnevale Niente festa ad Ascoli e Offida, non era mai successo

Covid, salta anche il Carnevale di Montefiore

Carnevale L@mense, al posto dei carri arrivano i concorsi online


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X