facebook rss

Maxi rissa in Piazza del Popolo,
in due finiscono a processo

ASCOLI - L'udienza si terrà il 21 giugno di fronte al giudice Claudia Di Valerio per la bagarre scoppiata nel salotto cittadino un anno fa tra albanesi, rumeni e marocchini

Due patteggiamenti e due rinvii a giudizio.

Un momento della rissa

Sono queste le conseguenze penali della maxi rissa scoppiata ad Ascoli, in Piazza del Popolo, nel pomeriggio dell’11 giugno 2020 (leggi l’articolo).

A darsele di santa ragione, apparentemente per futili motivi e a colpi di sgabelli e tubi di plastica, furono albanesi, rumeni e marocchini stazionanti in un bar del salotto cittadino.

Una scena degna del Far West con Polizia, Carabinieri. Polizia Municipale e ambulanze intervenuti poi in massa per riportare l’ordine e soccorrere i feriti, tra cui un poliziotto finito al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” (leggi l’articolo).

Dopo la bagarre, scattò la mano pesante delle forze dell’ordine con ben sei persone arrestate con l’accusa di rissa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale (leggi l’articolo).

Questa mattina, martedì 27 aprile, di fronte al gip Rita De Angelis, sono arrivati il patteggiamento (2 mesi e 20 giorni) dell’albanese Alessandro Tusha, difeso dagli avvocati Umberto e GramenziSilvia Morganti, rimasto gravemente ferito nella rissa, e di Dati Daumian, assistito da Massimo Comini, per cui è stata chiesta la messa alla prova.

Per Bogdan Lambru, difeso da Emiliano Carnevali, e Hicham Boutouil (difeso da Felice Franchi) il processo si aprirà invece il 21 giugno 2o21, di fronte al giudice Claudia Di Valerio.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X