facebook rss

Il bilancio consuntivo della Ciip
sbarca in Commissione:
in cassa un utile di 4 milioni

ASCOLI - L'atto sarà esaminato il 16 giugno dalla "Servizi Comunali" in vista dell'assemblea dei sindaci-soci in programma a fine mese

Quasi 4 milioni di euro di utile nel bilancio consuntivo 2020.

La Ciip spa continua a macinare guadagni anche se in leggero calo rispetto al 2019 quando l’avanzo era stato di oltre 6 milioni di euro (leggi l’articolo) .

La sede Ciip

I dati emergono spulciando il documento contabile che mercoledì 16 giugno 2021 sarà esaminato anche dalla Commissione “Servizi Comunali” del Comune di Ascoli Piceno in vista dell’assemblea dei sindaci-soci in programma il 28 giugno.

Domani, invece, venerdì 11 giugno 2021, la società terrà una conferenza stampa alla presenza del presidente Alati e dei massimi dirigenti “al fine di fornire informazioni e aggiornamenti su tematiche legate alla gestione tecnico/economica aziendale”.

Sabato scorso proprio davanti ai cancelli della Ciip (leggi l’articolo) si era svolta la protesta dei comitati e delle associazioni con durissimi attacchi sia sulle scelte aziendali in materia di rifiuti sia sulla qualità dell’acqua erogata.

Tornando ai conti, nel 2020 l’azienda ha messo a bilancio finanziamenti a fondo perduto per oltre 50 milioni, di cui però soltanto 6,7 erogati al mese di aprile 2021. I ricavi complessivi sono stati pari a 49,8 milioni, mentre gli investimenti hanno toccato quota 20,7 milioni. I dipendenti al 31 dicembre scorso sono 250.

L’acquedotto del Pescara (foto da Ciip spa)

Tra i lavori in programma “a breve termine” sulla rete acquedottistica danneggiata dal sisma ci sono interventi per 4,3 milioni di euro per due bypass sulla condotta del Pescara e uno su quella del Vettore.

Riguardo alla crisi idrica, l’azienda accusa un calo della portata delle sorgenti del 55% rispetto a quanto previsto dalle concessioni per una riduzione di 735 litri al secondo.

Si va dal -79% della captazione della sorgente di Foce di Montemonaco (passata dai 526 l/s prelevabili ai 354 l/s dell’agosto 2017 ai 113 l/s del 20 gennaio 2021, ndr), al -92% di Pescara del Tronto, -11% di Capodacqua, -55% di Sasso Spaccato fino all’azzeramento totale dei siti di Forca Canapine e Fosso Rio di Capodacqua.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X