Quantcast
facebook rss

Vigili del fuoco del Piceno impegnati
nell’Anconetano e in Abruzzo

INTERVENTI nel vasto incendio che ha riguardato Castelfidardo, e nella tromba d'aria sulla costa dorica. Grande lavoro anche nella provincia di Ascoli
...

Giornata impegnativa oggi, 1 agosto, per i Vigili del fuoco di Ascoli e San Benedetto. Oltre ad essere intervenuti sul luogo della tragedia a San Benedetto, dove è deceduto un uomo di 43 anni, e per un incidente d’auto a Massignano, sono stati impegnati nell’Anconetano e in Abruzzo.
Nella mattinata hanno spento un mezzo in fiamme sull’Ascoli mare, all’altezza di Monsampolo, dove non ci sono state conseguenze per l’autista del mezzo andato a fuoco, ma solo qualche disagio alla viabilità.

Tante chiamate anche per alberi caduti da diverse località della provincia, soprattutto lungo la costa. Nessun ferito per fortuna.

La costa anconetana è stata colpita, stamattina, da un tromba d’aria che ha provocato diversi danni, per la cui messa in sicurezza è partita una squadra, in serata, dal distaccamento di San Benedetto.

A Castelfidardo fino a Porto Reacanti invece, un vasto incendio ha reso necessario l’intervento di un elicottero dei Vigili del fuoco partito da Bologna e di un Canadair sempre dei pompieri e causato problemi ingenti anche alla circolazione autostradale e ai treni. A coordinare l’intervento nella Sala operativa unica permanente della Protezione Civile regionale c’erano due uomini del Comando provinciale di Ascoli, tra cui il funzionario di turno, come da convenzione tra Vigili del fuoco e Regione Marche, nell’attivazione – dal 17 luglio al 25 agosto – dell’Aib (squadra anticendio boschivo).

In Abruzzo a bruciare sono state sterpaglie in diverse località, complice il vento caldo che ha soffiato per l’intera giornata. Pertanto i pompieri sono partiti con 2 squadre dal Comando provinciale di Ascoli ed hanno operato accanto ai colleghi abruzzesi su Roseto, Nereto e Atri.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X