Quantcast
facebook rss

L’ultimo saluto a Lorenzo Moreschini:
una comunità in lutto piange
una vita strappata troppo presto

APPIGNANO DEL TRONTO - Parenti, amici e compagni di scuola si sono stretti attorno al dolore della famiglia di “Lollo”. Giovani e giovanissimi presenti in gran numero nella chiesa di San Giovanni Battista in una giornata straziante
...

La bara esce dalla chiesa, volano in cielo palloncini azzurri

 

di Federico Ameli

 

Attimi di grande commozione e profondo raccoglimento nella chiesa di San Giovanni Battista di Appignano del Tronto, dove nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 25 novembre, un’intera comunità ha finalmente potuto riabbracciare Lorenzo Moreschini – il 16enne venuto tragicamente a mancare lo scorso 11 novembre durante un intervento chirurgico.

Nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, parenti, amici, compagni di scuola e semplici conoscenti non hanno voluto mancare al funerale di “Lollo” per stringersi attorno al dolore di mamma Carolina, papà Dino, nonna Palmira e del fratello Matteo e per salutare per un’ultima volta quel ragazzo dal sorriso contagioso, amatissimo in paese e non solo.

Particolarmente significativa la presenza di giovani e giovanissimi, spesso esonerati dai canonici funerali. Oggi, però, è un’altra storia, come dimostrato dagli striscioni e dalla grande vicinanza espressa nei confronti dei familiari.

Presente tra gli altri anche una delegazione della formazione Under 17 dell’Ascoli: oltre ad essere tifosissimo dei bianconeri e a frequentare assiduamente gli spalti del “Del Duca”, Lorenzo era compagno di classe e amico di diversi giovani calciatori.

Una giornata che nessuno avrebbe voluto ricordare ad Appignano, dove nel frattempo il Comune ha proclamato il lutto cittadino. La bara in legno bianco rievoca la purezza di un giovane strappato alla vita da un tragico destino, tornato in paese solo nel pomeriggio di ieri per una veglia funebre celebrata a due settimane di distanza da quella maledetta operazione.

L’autopsia contribuirà a fare chiarezza sulle circostanze della morte, ma almeno per oggi tutto passa in secondo piano rispetto al silenzio e alla commozione del rito funebre celebrato da don Armeno Antonini. Poi, dopo la messa, la tumulazione nel cimitero di Appignano.

Un banco vuoto, una risata in meno con gli amici di sempre, un’assenza che sia in paese che in città si avverte ogni giorno di più.

Lollo lascia un vuoto incolmabile nei cuori di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarlo in un percorso di vita drammaticamente breve.

 

Giovedì pomeriggio i funerali di Lorenzo Moreschini

Tempi lunghi per l’autopsia, rinviato il funerale di Lorenzo Moreschini

Sabato ad Appignano del Tronto l’ultimo saluto a Lorenzo Moreschini

Appignano sprofondato nel dolore per la morte di Lorenzo Moreschini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X