Quantcast
facebook rss

Commissioni infuocate, Bagalini (FdI)
rifiuta la vicepresidenza a Sport e cultura

SAN BENEDETTO - Eletti nella mattinata di ieri i primi quattro presidenti. In attesa delle votazioni di questa mattina non si placano le polemiche sui rapporti tra maggioranza e opposizione
...

 

di Federico Ameli

 

Da qualche giorno a questa parte quello delle presidenze delle commissioni elettorali è per distacco il tema più caldo del dibattito politico sambenedettese.

Con un clima già reso rovente dalla polemica alimentata dagli esponenti del centrodestra cittadino, che nel principio di coalizione invocato dai Verdi Canducci e Marchegiani hanno visto una volontà della maggioranza di agitare le acque della minoranza e di ridurre il potere dei sei rappresentanti in Consiglio di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega più che un’autentica scelta ispirata dalla democrazia, le votazioni andate in scena nella giornata di ieri, giovedì 20 gennaio, hanno di fatto confermato le tensioni della vigilia, con le prime quattro nomine presidenziali che hanno rappresentato motivo di ulteriori scontri e polemiche.

LE NOMINE

 

Con 9 voti Silvia Laghi di Rivoluzione civica ha ottenuto la presidenza della commissione Affari generali e verrà affiancata dalla vice Aurora Bottiglieri, mentre Martina De Renzis di Rinascita sambenedettese è stata nominata con 10 voti presidente della commissione Cultura. 10 voti anche per Fabrizio Capriotti di Centro civico popolare, che guadagna così la presidenza della commissione Commercio e turismo: a fargli da vice sarà Annalisa Marchegiani dei Verdi, eletta al tempo stesso presidente all’Urbanistica con vice Giselda Mancaniello.

 

LA POLEMICA

 

Verdetti che non sono andati giù agli esponenti del centrodestra sambenedettese, con Nicolò Bagalini di Fratelli d’Italia che ha rifiutato la vicepresidenza della commissione Sport e cultura rivendicando un’integrità morale che gli impedisce di prendere parte a un disegno politico a suo dire orchestrato dai rappresentanti dell’Amministrazione targata Spazzafumo.

«Il dialogo tra minoranza e maggioranza è utile e necessario – esordisce Bagalini – ma non dovrebbe mai trasformarsi in una commistione, come invece è successo in occasione delle elezioni dei presidenti delle commissioni consiliari.

Questa brutta pagina ha evidenziato come la minoranza di sinistra rappresentata da Canducci e dalla Bottiglieri non sia altro che un cavallo di Troia che l’attuale amministrazione utilizza per sostenere, come ha fatto il presidente del Consiglio Eldo Fanini, che la minoranza è divisa.

Nicolò Bagalini

Non faremo l’errore di Priamo: terremo questo cavallo di Troia fuori dalle mura e ci faremo carico come centrodestra di rappresentare l’unica opposizione credibile».

«Sono stato eletto vicepresidente della commissione Sport e cultura – prosegue – con nove voti dei consiglieri di maggioranza, ma la mia integrità morale mi impone di rifiutare questo ruolo perché frutto di un arrogante atteggiamento di sopraffazione esplicitato da una maggioranza che pensa con la forza dei numeri di poter decidere anche i ruoli riservati alla minoranza.

Lo stesso arrogante atteggiamento dimostrato per l’elezione del presidente della commissione Urbanistica, dove pure i voti determinanti dei consiglieri di maggioranza hanno condizionato l’elezione di un presidente di garanzia – Annalisa Marchegiani, ndr – di spettanza della minoranza.

Il centrodestra unito ha dimostrato compattezza in tutte le proprie espressioni di voto e questo rappresenta un buon viatico per il percorso che ci attende».

In programma nella giornata di oggi, venerdì 21 gennaio, le nomine delle restanti presidenze di commissione, ma l’impressione è che le 24 ore di stop non siano bastate a calmare gli animi tra i banchi di maggioranza e opposizione.

 

Caos commissioni: da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia dura replica alla Bottiglieri

Caos commissioni, alza la voce la coalizione Pd-Articolo1-Nos

Caos commissioni, i Verdi replicano al centrodestra: «Nessun inciucio, contano le competenze e non i numeri»

Commissioni consiliari, Fratelli d’Italia avverte Spazzafumo

Presidenze commissioni consiliari, il centrodestra alza la voce


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X