Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

L’Ascoli a Ferrara con la spinta di 539 tifosi: obiettivo tre punti per continuare la corsa playoff

SERIE B - Sottil carica i suoi per la sfida del “Mazza”: «Affrontiamo una squadra forte, ma noi dobbiamo alzare il livello». Probabile conferma del 4-2-3-1: Dionisi scalpita per un posto da titolare. Calcio d’inizio alle 16,15, arbitra Paterna
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo un mese intenso di una partita dopo l’altra l’Ascoli ha potuto ritrovare una settimana di relativa normalità, preparando la partita contro la Spal con calma e con più allenamenti nelle gambe rispetto all’ultimo periodo. Il match di domani contro gli estensi (calcio d’inizio ore 16,15) sarà il primo di un trittico di partite molto importante per la squadra bianconera, che vuole arrivare alla sosta di fine marzo nel miglior modo possibile.

L’undici sceso in campo contro il Frosinone

Il Picchio vuole riscattarsi dopo aver raccolto un solo punto nelle ultime due gare giocate (contro Lecce e Frosinone), sebbene dal punto di vista delle prestazioni i segnali siano stati senz’altro positivi. E per farlo potrà contare sulla carica di 539 tifosi che hanno acquistato i biglietti per il settore ospiti del “Paolo Mazza”. L’entusiasmo è tangibile ed i bianconeri dovranno cercare di trasformarlo in benzina.

Andrea Sottil (foto Ascoli Calcio)

L’obiettivo playoff, ormai, non è più un tabù, ma per lottare fino alla fine ci sarà bisogno di qualcosa in più. Parola di mister Andrea Sottil, che alla vigilia del match ha suonato la carica agli indirizzi dei suoi: «Siamo dentro la griglia dei migliori, nessuno ci ha regalato nulla, se siamo lì è perché quel posto ce lo siamo conquistato e lo dobbiamo difendere, convinti che in dieci partite possiamo prenderci un posto al sole. Dobbiamo alzare tutti il livello, a cominciare dal sottoscritto perché quello che abbiamo fatto non basta per stare in quella griglia, ne abbiamo le capacità e dobbiamo chiedere di più a noi stessi perché nella vita e nello sport la cosa più brutta è vivere col rimpianto».

Tra Spal e Ascoli ci sono attualmente 12 punti di differenza (estensi a 31 punti, bianconeri a 43), ma mister Sottil ha messo in guardia i suoi: «La Spal è una squadra forte. Se analizziamo la rosa c’è un bel mix fra giocatori giovani, forti, e altri di categoria, molto importanti. Ha un allenatore di primo livello, la squadra è in un buon momento, tutti aspetti che ci devono far alzare le antenne». 

Saric in lizza per un posto da titolare al fianco di Buchel

A livello di formazione Andrea Sottil sta valutando diverse soluzioni. La più probabile al momento fa propendere per il 4-2-3-1, modulo che nelle ultime due partite ha fornito segnali piuttosto positivi. In difesa il doppio ballottaggio è sugli esterni bassi, dove Salvi e Falasco sono al momento leggermente in vantaggio su Baschirotto e D’Orazio. A centrocampo da decidere chi sarà al fianco di Buchel: Saric è attualmente favorito rispetto a Caligara.

Dionisi scalpita per una maglia da titolare

Il ballottaggio principale riguarda il ruolo di prima punta. Capitan Federico Dionisi ha recuperato una buona forma fisica e scalpita per una maglia da titolare. Si gioca il posto con Tsadjout, che dal punto di vista del gioco e dell’attacco alla profondità resta una pedina molto preziosa per Sottil. Pochi dubbi, invece, per il terzetto alle spalle dell’attaccante: Parigini sulla destra, Maistro al centro e Bidaoui a sinistra.

In tutto sono 24 i calciatori partiti alla volta di Ferrara (gli indisponibili sono Fontana, Felicioli, Tavcar e De Paoli): Bolletta, Guarna, Leali, Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Franzolini, Maistro, Paganini, Saric, Bidaoui, Dionisi, Iliev, Palazzino, Ricci, Tsadjout.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

 

SPAL (4-3-1-2): Alfonso; Dickmann, Capradossi, Meccariello, Celia; Da Riva, Esposito, Zanellato; Crociata; Melchiorri, Vido. Allenatore: Venturato

ASCOLI (4-2-3-1): Leali; Salvi, Botteghin, Bellusci, Falasco; Buchel, Saric; Parigini, Maistro, Bidaoui; Dionisi. Allenatore: Sottil

Arbitro: Paterna di Teramo (assistenti Miele di Torino e Nuzzi di Valdarno, quarto ufficiale Turrini di Firenze, Var Ghersini di Genova, Avar Cecconi di Empoli)

Stadio: Paolo Mazza, ore 16,15


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X