Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

La Provincia indica Luciana Barlocci per la presidenza della Start Plus

SAN BENEDETTO - La scelta sarebbe ricaduta sulla consigliera sambenedettese per fare in modo che la Riviera, estromessa dai vertici degli enti territoriali, abbia un proprio rappresentante almeno nella società che gestisce il trasporto pubblico locale
...

La consigliera provinciale Luciana Barlocci

 

di Giuseppe Di Marco

 

Che partita ha intenzione di giocare San Benedetto sulle nomine nella Start Plus? Se ancora non è dato sapere quale nome indicherà il sindaco Antonio Spazzafumo, secondo voci di corridoio la Provincia di Ascoli Piceno avrebbe già individuato il nome del futuro presidente: quello di Luciana Barlocci, consigliera provinciale con “delega” all’edilizia scolastica e membro di Rivoluzione Civica nell’emiciclo rivierasco.

 

Notoriamente, quella della Start Plus è una partita che si gioca in tre: oltre al Comune di San Benedetto, c’è anche quello di Ascoli e l’ente provinciale. Insomma, ora che Palazzo San Filippo ha detto la sua, Spazzafumo e Marco Fioravanti devono mettere sul piatto le proprie proposte. Il gioco è piuttosto semplice: i due sindaci devono dire con quale degli altri due convitati si schiereranno.

 

Palazzo San Filippo, sede della Provincia

Ne consegue che Spazzafumo dovrà scegliere Fioravanti o Sergio Loggi: certamente non entrambi, data la loro distanza politica. Meno marcata è invece, e soprattutto nell’ultimo periodo, la distanza di Spazzafumo da Fratelli d’Italia. Questo elemento, chiaramente, rende la partita più che mai aperta.

 

I giochi, però, forse sono già stati chiusi. Secondo ulteriori indiscrezioni, Spazzafumo avrebbe deciso di appoggiare il candidato ascolano di Fioravanti per favorire il connubio fra i due maggiori Comuni del Piceno. Politicamente, però, questa mossa assumerebbe tutt’altro significato. Certificherebbe, in soldoni, lo sposalizio fra l’Amministrazione sambenedettese e i meloniani. Una svolta piuttosto forte, anche in vista del prossimo appuntamento elettorale. In secondo luogo, il “no” a Barlocci amplificherebbe la frattura fra Spazzafumo e parte della maggioranza, in un momento in cui il Consiglio invita il primo cittadino a muoversi come farebbe il proverbiale negozio di cristalli con un elefante.

 

Ad oggi, comunque, tutte queste sono solo ipotesi: la decisione verrà presa nei prossimi giorni e ufficializzata dopo ferragosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X