Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Altra auto fuori strada a Case di Coccia: stessa curva pericolosa, stessa pianta ad evitare tragedie

FOLIGNANO - Via Ivrea, la bretella che taglia la Piceno Aprutina, è stata ancora teatro di un incidente con mezzi che rischiano di finire nella scarpata, sempre nello stesso punto
...

 

 

 

L’incidente di oggi 28 febbraio in Via Ivrea

 

Ancora due gocce di pioggia e ancora un incidente in via Ivrea, la bretella che taglia via Piceno Aprutina tra Villa Pigna Bassa e Case di Coccia di Folignano.

 

Stessa curva e stessa pianta, a quanto pare, a frenare la corsa di auto che finiscono fuori strada.

 

E’ accaduto di nuovo nel primo pomeriggio di oggi, 27 febbraio. A farne le spese stavolta, una Fiat Panda, il cui conducente – fortunatamente rimasto illeso – ha perso il controllo del mezzo, rischiano di precipitare nella scarpata.

 

Dinamica molto simile ad un “fuori strada” verificatosi lo scorso 27 gennaio (vedi foto sotto, poi continua a leggere).

 

Auto fuori strada il 27 gennaio

 

In quel giorno, pure piovoso, poco prima c’era stato un frontale tra due auto (vedi foto sotto, poi continua a leggere).

 

Incidente in via Ivrea del 27 gennaio

 

Altro frontale a settembre, con il coinvolgimento anche di un carro attrezzi. L’auto che gli è finita contro è pure andata dritta verso la scarpata, ma era stata trattenuta da una pianta (vedi foto sotto, poi continua a leggere).

 

Frontale con il carro attrezzi del 26 settembre

 

A  questo punto, i numerosi residenti che utilizzano via Ivrea devono sperare che le piante non vengano mai tagliate.

Sembra infatti che il loro auspicio di vedere via Ivrea più sicura, con asfalto drenante e magari rallentatori a ridosso del curvone, sia destinato ad andare deluso.

 

m.n.g.

 

Due incidenti a Case di Coccia: un frontale tra due auto ed un’altra finita fuori strada

Carro attrezzi contro due auto, doppio frontale e tre feriti a Case di Coccia

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X