Quantcast
facebook rss

Ventotto tifosi della Samb diffidati
per il dopo partita di Vicenza,
tra loro anche Luca Fanesi

SAN BENEDETTO - Dopo i mesi passati in ospedale il supporter rossoblù si trova ora sulle spalle anche l'interdizione dagli stadi per sei anni di cui cinque con l'obbligo di firma in Commissariato. Il fratello Max sui social: «Senza parole, la battaglia continua»
...

Gli scontri di Vicenza

Sono ventotto, per ora, i Daspo, il divieto di accesso alle manifestazioni sportive, notificati oggi ad altrettanti tifosi rossoblù per i fatti di Vicenza-Samb dello scorso 6 novembre. L’interdizione dai campi è variabile a seconda dei casi fino ad arrivare ad un massimo di otto anni. Tra questi anche Luca Fanesi che ha lottato tra la vita e la morte per diverso tempo nell’ ospedale veneto.

Al centro Luca Fanesi

Sei anni di Daspo per lui e per cinque anni dovrà recarsi a firmare al Commissariato di via Crispi ogni giorno in cui la Samb giocherà. La notizia era nell’aria ed è stata ufficializzata da Massimiliano Fanesi, fratello di Luca, attraverso un post sui social in cui pubblica interamente il verbale di notifica della Questura di Vicenza con questo commento: “senza parole, la battaglia continua”. La ricerca della verità è la cosa primaria per la  famiglia Fanesi. Le indagini, però, sembrano essersi bloccate, visto che dopo sei mesi la Procura della Repubblica di Vicenza ne ha chiesto un supplemento. Nelle settimane passate, poi, alcuni agenti della Digos veneta, erano giunti a San Benedetto per interrogare alcuni tifosi rossoblù. I Daspo entrano in vigore dalla prima partita dopo la notifica del provvedimento.

B.Mar.

Luca Fanesi migliora ancora La moglie e il fratello ai Fatti Vostri

Luca Fanesi è tornato a casa Festa a sorpresa degli ultras

Luca Fanesi tra i tifosi diffidati per il dopo Vicenza-Samb, anche per lui in arrivo un Daspo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X