Quantcast
facebook rss

“L’ora del ritratto” al rush finale
Il nuovo umanesimo di Brandimarte

ASCOLI - Continuano gli appuntamenti con la pittura dal vivo del maestro Dante Fazzini, stavolta alle prese con il giovane scultore piceno. Al Caffè Meletti un'ora e mezzo di happening tra pose, colori e il racconto di un talento emergente. Prossime tappe con Ossini, Piccioni e Morganti
...

Brandimarte e Fazzini al termine de “L’ora del ritratto”

Uno scolpisce, l’altro disegna. L’incontro non può che essere magico. Dante Fazzini, l’uomo dei ritratti, e Ado Brandimarte, il giovane manipolatore di materiale. La nuova tappa de “L’ora del ritratto”, al Caffè Meletti, ha dato vita all’ennesimo interessante contaminarsi tra arti; un’ora e mezzo di happening dove il soggetto prescelto, di solito un volto noto della vita picena, si concede al pittore ascolano alternando pose e aneddoti.

Un percorso giunto quasi al suo epilogo (il 21 dicembre tocca al conduttore tv Massimiliano Ossini, il 23 al regista Giuseppe Piccioni e il 28 dicembre chiusura con il musicista Massimo Morganti) e che ha svelato agli astanti la figura emergente di Brandimarte, 23enne allievo di Giuliano Giuliani, che già si è fatto conoscere (anche) per aver realizzato “La preghiera”, monumento in travertino voluto dal Comune di Accumoli per ricordare le vittime del sisma. Ma, si badi bene, il ragazzo non lavora solo la pietra, ma ciò che meglio si presta a seconda delle situazioni, dall’argilla fino al ferro, al rame, al bronzo.
Al solito Fazzini, abile nel suo pennellare dal vivo (e in poco tempo), ne ha saputo cogliere i tratti salienti, restituendone appieno la fisionomia e, soprattutto, l’essenza, in bilico tra filosofia, spiritualità e nuovo umanesimo, principi a cui Brandimarte ha dichiarato di ispirarsi.

“L’ora del ritratto”, doppio trionfo di colori: Fazzini ritrae la stilista Alesiani

“L’ora del ritratto” scopre Staffolani, creatore di gioielli sperimentali

L’Ora del ritratto al “Meletti”, in posa la fotografa Desirèe Di Caro

L’ora del ritratto, Fazzini-Giuliani grandi artisti “made in Ascoli”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X