facebook rss

Ascoli senza capo né coda
I tifosi a Zanetti e Tesoro:
«Siete incapaci, andate via!»

SERIE B - Durissima contestazione dopo il ko al "Del Duca" con il Frosinone. Il patron Pulcinelli avrebbe lasciato lo stadio all'intervallo. Un grave errore l'esclusione di Ninkovic

Mister Zanetti e il ds Tesoro

di Bruno Ferretti

La crisi dell’Ascoli, certificata dalla terza sconfitta consecutiva e da una prestazione davvero negativa contro il Frosinone, é fin troppo evidente e grave. Ma non è ancora irreversibile se, chi di dovere, saprà intervenire e prendere i necessari provvedimenti.
Il silenzio stampa è un palliativo del tutto inutile, anzi dannoso, perché non aiuta a fare chiarezza e aumenta le distanze. I tifosi hanno detto chiaro e tondo, durante e dopo la partita, quel che pensano di Zanetti, del  ds Tesoro e della dirigenza.

Massimo Pulcinelli (Foto Vagnoni)

Il patron Pulcinelli durante la bufera post gara non si è visto. Qualcuno sostiene che abbia lasciato lo stadio alla fine del primo tempo, forse presagendo quello che sarebbe accaduto. Chissà. Lui continua a comunicare attraverso i social lanciando alla squadra e alla tifoseria appelli simil garibaldini per un maggiore impegno, più concentrazione e sostegno alla maglia. Tutte belle parole. Ma… parole. I fatti, poi, continuano ad essere diversi. L’Ascoli, senza accorgersene, é scivolato a tre punti dai playout, e rischia di essere staccato anche dal Perugia se dovesse vincere il posticipo con il Livorno.

Particolarmente contestato il ds Tesoro che finora si è preoccupato più di prendere giovani di belle speranze piuttosto che i necessari rinforzi di cui l’Ascoli ha urgente bisogno. Una strategia incomprensibile. Tesoro dovrebbe prendere atto della considerazione che i tifosi hanno di lui e agire di conseguenza. La sua stagione ascolana sembra ormai giunta al capolinea.

La dura contestazione dopo la partita

Anche Zanetti è stato invitato a gran voce a dimettersi. Avrebbe detto che lo farà: vedremo se la “promessa” fatta ad alcuni tifosi inviperiti a fine partita avrà un seguito concreto, ovvero un atto scritto, oppure no. Perché, come recita il vecchio adagio, fra il dire e il fare… c’è di mezzo il mare.

Non avendo a disposizione Ardemagni, Da Cruz e Chajia, la decisione di escludere Ninkovic si è rivelata un vero autogol. Un gradito “regalo” al Frosinone. Di chi é stata la brillante idea? Chiunque fosse, andrebbe messo nelle condizioni di non nuocere ulteriormente all’Ascoli che ha già tanti guai, e tanti problemi da risolvere. Mancano cinque giorni alla chiusura del mercato e la squadra è a pezzi.

Esplode la contestazione dei tifosi, Zanetti potrebbe dimettersi

Ascoli disastroso Sconfitto (0-1) dal Frosinone scivola verso i playout Tifosi infuriati, squadra contestata, cori contro Zanetti e Tesoro

Ascoli a tre punti dai playout e a tre dai playoff

Pagelle Ascoli: squadra senza attributi, Zanetti isolato e in confusione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X