Quantcast
facebook rss

Il governatore Ceriscioli in quarantena
dopo l’incontro con Bertolaso:
«Sto bene, lavorerò da casa»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il presidente dovrà osservare un periodo di isolamento. L'ufficialità appresa poco fa da "Cronache Maceratesi". Aveva incontrato l'ex capo della Protezione Civile per il progetto di un nuovo ospedale per 100 posti di terapia intensiva. Anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, in attesa di comunicazioni ufficiali dalle strutture sanitarie, ha deciso di mettersi in quarantena
...

 

Ceriscioli e Bertolaso ieri, lunedì, ad Ancona

Il governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, dovrà restare in quarantena per 14 giorni. L’ufficialità è arrivata poco fa a Cronache Maceratesi. Ora si trova a casa dopo che questa mattina era stato al lavoro in Regione dove ha appreso che l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, è risultato positivo al Coronavirus. Bertolaso dalla Regione ha ricevuto l’incarico di predisporre un ospedale con 100 posti di terapia intensiva (due le soluzioni, o una nave o il Palaindoor di Ancona) e per questo ieri è stato ad Ancona e ha avuto contatti, anche se entrambi hanno sempre tenuto la mascherina, con il governatore Ceriscioli.

Oggi Bertolaso ha scritto su Facebook che è positivo al Covid-19 e ha spiegato che anche se da casa continuerà a lavorare sia per le Marche che per la Lombardia per portare avanti i progetti degli ospedali. Ora il governatore Luca Ceriscioli dovrà, in via precauzionale, rimanere in isolamento a casa, come previsto in caso si abbiano contatti con persone risultate positive. Ceriscioli questa mattina era stato in Regione a lavorare e mentre si trovava lì ha appreso che Bertolaso era stato contagiato, ora si trova a casa.

«Immagino che ora Bertolaso comunicherà tutti i contatti avuti negli ultimi giorni alle strutture sanitarie che a quel punto mi contatteranno formalmente per chiedermi di mettermi in isolamento fiduciario domiciliare a scopo precauzionale» aveva detto Ceriscioli. Dopo aver appreso la notizia di Bertolaso «ho evitato ogni contatto». Su come proseguirà il suo lavoro «inizierò ad organizzarmi in modalità smart working – ha detto – da questo punto di vista penso di poter continuare a lavorare senza particolari problemi. Mi sento bene, non ho sintomi come tosse o febbre – continua Ceriscioli – ieri avevamo le mascherine e rispettavamo le distanze. Sono tranquillo. Ma credo che la quarantena sia inevitabile».

Anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, in attesa di comunicazioni ufficiali dalle strutture sanitarie, ha deciso di mettersi in quarantena.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X