Quantcast
facebook rss

Emergenza Covid-19,
i sindaci in prima linea

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il punto della situazione nei piccoli Comuni piceni alla prese con mille difficoltà: da Montemonaco passando per Force, Rotella, Venarotta, Roccafluvione e Montedinove. Vicini soprattutto alle fasce più deboli
...

di Simone Corradetti 

L’emergenza Coronavirus continua la sua triste corsa nonostante gli sforzi degli operatori sanitari che stanno facendo del tutto per curare le persone contagiate nelle ultime settimane. Nella giornata di ieri, la pandemia ha fatto registrare oltre 900 decessi in Italia, e le misure restrittive del governo Conte, hanno evidenziato un timido rallentamento del contagio ma non è ancora sufficiente per abbassare la guardia, considerato che il picco massimo non è stato raggiunto.

La Protezione civile in azione a Montemonaco

Anche i sindaci del Piceno, come nel resto d’Italia, lottano minuto dopo minuto, soprattutto nei centri più piccoli. Sono in stretto contatto con l’unità di crisi dell’Area Vasta 5 e con la Prefettura di Ascoli, per fronteggiare al meglio le criticità che si sono presentate negli ultimi giorni, soprattutto nelle zone del cratere fortemente martoriate dal terremoto del 2016.

MONTEMONACO – «Non si sono registrati casi positivi al Coronavirus – spiega il sindaco Francesca Grilli – e la situazione resta sotto controllo con enormi sacrifici dell’amministrazione comunale, la Protezione civile e la Croce rossa. Abbiamo contattato le famiglie che abitano nelle frazioni, e in particolar modo gli anziani che vivono da soli per la consegna dei farmaci e alimenti a domicilio. Nonostante le nevicate degli ultimi giorni – conclude – non ci sono zone isolate e  restiamo in stretto contatto con il medico di famiglia del paese, attraverso il Centro operativo comunale attivato quindici giorni fa».

Coronavirus, nemico silenzioso

FORCE – «In paese – afferma il primo cittadino Augusto Curti – quattro persone sono risultate positive al tampone, tra cui uno di loro si trova ricoverato al “Covid Hospital” di San Benedetto, mentre gli altri in isolamento domiciliare. E’ stato attivato il servizio di soccorso della Croce rossa per aiutare gli anziani e i disabili nella consegna della spesa a casa, e gli uffici comunali stanno lavorando in “Smart Working”. Un grazie alle forze dell’ordine e alla stilista Marta Alesiani per la produzione artigianale e gratuita di mascherine da donare ai soggetti esposti al pubblico».

Il sindaco di Force Curti (foto Vagnoni)

MONTEDINOVE – «Nessun caso positivo e qualche isolamento volontario – dice il sindaco Antonio Del Duca – ma teniamo alta l’attenzione, facendo prevenzione e informazione. Abbiamo contattato telefonicamente le persone che vivono da sole e che hanno bisogno di aiuto, in stretta collaborazione con la Croce azzurra che ci aiuta tantissimo. Dalle casse comunali abbiamo investito 2.000 euro per l’acquisto di mille mascherine da donare agli abitanti».
VENAROTTA – «Abbiamo una persona positiva in isolamento domiciliare – racconta il sindaco Fabio Salvi – che seguiamo costantemente con il personale sanitario e la postazione del 118. Il supermercato e la farmacia stanno collaborando con la Croce verde di Ascoli per la consegna a domicilio di medicinali e generi alimentari. Voglio ringraziare la Prefettura di Ascoli per i report che ricevo costantemente, e il lavoro dei Carabinieri e dei vigili urbani».

Salvi, sindaco di Venarotta

ROCCAFLUVIONE – «Finora non abbiamo casi positivi – conferma il sindaco Francesco Leoni – ma soltanto due quarantene volontarie già terminate. Nonostante qualche problema alla viabilità dovuto alle frane non ci sono famiglie isolate e abbiamo consegnato la spesa in casa alle persone della terza età. Abbiamo acquistato mille mascherine per tutelare i nostri concittadini».

ROTELLA – «Non abbiamo soggetti positivi al Coronavirus – ribadisce il sindaco Giovanni Borraccini – ma qualche autoisolamento precauzionale e volontario. Abbiamo attivato un servizio a domicilio per la consegna di generi alimentari agli anziani, con la preziosa collaborazione della Protezione civile e la Croce rossa di Castignano e Rotella».

Emergenza Covid-19, i sindaci del Piceno in prima linea




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X