Quantcast
facebook rss

Il sindaco di Folignano
ai commercianti:
«Mantenete i prezzi
e fate sconti sugli alimenti»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il Comune chiede almeno il 10% sui prodotti di prima necessità: «L’Amministrazione si impegna a darne la massima diffusione pubblicitaria fra i cittadini e a prevedere un contributo straordinario alle stesse attività, in relazione alla tipologia dei prodotti e allo sconto effettuato, calcolato sulla base della Tari 2020»
...

Il sindaco Matteo Terrani

Il sindaco di Folignano, Matteo Terrani, scrive un’accorata lettera aperta ai commercianti del suo territorio. Lo fa assieme all’assessore alle attività produttive Serena Accorsi. «L’Italia sta vivendo un momento drammatico che non ha precedenti nella storia repubblicana. Nel giro di qualche settimana abbiamo dovuto cambiare le nostre abitudini e limitare fortemente le nostre libertà personali. Le ripercussioni a livello economico, sulle famiglie e sulle imprese, sono altissime e stanno colpendo anche il nostro territorio. Conosciamo bene lo sforzo che state facendo in questo momento storico e vi ringraziamo per la compostezza e il senso di responsabilità che avete già dimostrato, specialmente attraverso la consegna gratuita a domicilio. La popolazione sta vivendo in maniera drammatica l’emergenza in atto, con difficoltà oggettive sia sul piano psicologico e sia sul piano economico. Attraverso questa lettera vogliamo fare appello a tutti voi affinché mettiate in campo ogni sforzo per non acuire le difficoltà sociali di molte famiglie attente al risparmio».

«Vi chiediamo non solo di mantenere inalterati i prezzi ordinari dei singoli prodotti ma di promuovere, ognuno secondo le proprie possibilità, uno sconto di almeno il 10% sui prodotti alimentari di prima necessità, indispensabili per il sostentamento quotidiano. Le attività che aderiranno all’appello potranno comunicare all’amministrazione comunale la propria disponibilità tramite mail a “info@comune.folignano.ap.it” evidenziando i prodotti che saranno scontati e i relativi prezzi. L’Amministrazione comunale – concludono –  si impegna a darne la massima diffusione pubblicitaria fra i cittadini e a prevedere un contributo straordinario alle stesse attività, in relazione alla tipologia dei prodotti e allo sconto effettuato, calcolato sulla base della Tari 2020».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X